Motorsports: ADAC Formel 4,  OscherslebenStavolta Mick Schumacher non è stato 1° solo fra i rookie, ma davvero su tutti, nella terza frazione della F4 tedesca a Oschersleben. Schumi jr ha costruito il suo successo riuscendo a scattare meglio al via, dalla seconda piazza, rispetto al poleman Thomas Preining. Poi resistendo agli attacchi prima di Tim Zimmermann dopo una prima safety car, quindi da quelli di Joey Mawson che alla fine si è classificato secondo, davanti a Preining, con Zimmermann costretto al ritiro per una foratura. Mawson è stato in scia a Schumacher da metà gara in poi, ma dopo un primo tentativo di sorpasso non ha potuto effettuarne altri, perché a causa di un incidente a Benjamin Mazatis è entrata la seconda safety car che ha portato tutti allineati così fino al traguardo. Questa safety car ha bloccato anche la rimonta di Mattia Drudi, che partito male dall'ottava piazza è rimasto bloccato in mezzo al gruppo, prima di liberarsi di Waldherr e recuperare continuamente, fino alla neutralizzazione quando era risalito al 7° posto e ne aveva un altro paio alla sua portata. FT7Q0759«Sono ovviamente felicissimo - ha detto dopo la gara Mick Schumacher - il mio primo weekend di gara non poteva andare meglio! Ho fatto una buona partenza anche perché avevo le gomme ancora fresche, e da lì ho controllato tutto bene. Solo verso la fine le cose sono peggiorate, e l'ingresso della safety car non mi è dispiaciuto. Tutto sommato sono pienamente soddisfatto di questo inizio di stagione e non vedo l'ora che arrivi la prossima gara», che sarà al Red Bull Ring austriaco nel weekend del 7 giugno prossimo. Maurizio Voltini FT7Q0795G45A0037 Motorsports: ADAC Formel 4,  OscherslebenMotorsports: ADAC Formel 4,  Oschersleben

Gara-2: bis di Dienst, Drudi 5° e Schumi jr 12° dietro a Cecotto jr

Altre due safety car hanno "spezzettato" la seconda gara della F4 tedesca a Oschersleben, ma Marvin Dienst non si è scomposto e tenendo sempre la situazione sotto controllo ha fatto il bis di gara-1, vincendo anche questa seconda frazione. Alle sue spalle il compagno nel HTP Juniorteam, il 18enne olandese Jenneau Esmeijer, con Ralf Aron a completare il podio dopo aver lottato per la posizione con l'australiano Joey Mawson. _T8R7725_T8R6365 Quinto Mattia Drudi, mentre il 15enne Zhou Guan Yu con l'ottavo posto finale è risultato anche il migliore dei debuttanti. Un altro pilota "di nome" come Jonathan Cecotto (figlio di Johnny) ha invece tolto l'11° posto a Mick Schumacher, il quale comunque ha preceduto il figlio di Adrian Newey, mantiene il comando nella classifica dei "rookie" e partirà in prima fila in gara-3, per il "rovesciamento" della griglia. _T8R8212

Gara-1: inaugura Dienst, con Drudi 3° e Schumi jr 1° fra i deb

_T8R6624Inizia la stagione della F4 tedesca a Oschersleben con 35 giovani piloti al via, e il tedesco 18enne Marvin Dienst si aggiudica la prima gara del weekend precedendo sul podio il 17enne estone Ralf Aron e il 16enne Mattia Drudi. Ma molti occhi erano puntati su Mick Schumacher, classificatosi 9° e primo dei "rookie" (per i quali c'è una coppa specifica, per questo è salito a fianco del podio) poco dietro un altro figlio d'arte come Harrison Newey, finito 7°. La gara ha visto Dienst partito quarto ma in grado di prendere il comando già alla seconda curva, per tenerlo fino alla fine pur con Aron sempre in scia e nonostante tre safety car. Proprio in uno dei conseguenti restart, Drudi è riuscito con una bella manovra a strappare la terza piazza a Michael Waldherr, dopo essere già risalito alle sue spalle dal sesto posto in griglia. «Sono contento di questo risultato - ha commentato dopo la gara Schumi jr - anche se in un primo momento non avevo realizzato di essere risultato il miglior debuttante. Dopo le qualifiche di ieri e la mia posizione di partenza, diciannovesimo, sono molto soddisfatto». Mick ha anche fatto segnare il giro più veloce in gara fra i rookie. «Non mi aspettavo di poter finire sul podio partendo da sesto - ha invece detto Mattia Drudi - ma la macchina è stata fantastica e di questo vorrei ringraziare il team. Ho guadagnato una posizione in partenza e poi continuato a spingere. Sono anche riuscito a sfruttare bene i periodi di neutralizzazione e alla fine ho difeso la terza posizione dagli attacchi di Joel Eriksson, ma non è stato facile». Maurizio Voltini FT7Q4535 _T8R6349 _D1O4838 Motorsports: ADAC Formel 4,  Oschersleben  

Guarda la fotogallery di Schumacher junior