Super Formula: a Motegi vince Otsu, Nojiri campione

Super Formula: a Motegi vince Otsu, Nojiri campione

La serie nipponica si è conclusa con una gara d'anticipo dal momento che a Tomoki Nojiri è stato sufficiente il 5° posto per chiudere definitivamente il discorso; a Suzuka, nell'ultima tappa dell'anno, si deciderà il titolo a squadre

Matteo Novembrini

18 ottobre

Si chiama Tomoki Nojiri, ha 32 anni ed è il nuovo campione della Super Formula. Il nipponico nel fine settimana di Motegi ha chiuso il discorso nella serie del Sol Levante artigliando un 5° posto utile a consegnargli matematicamente il titolo. Non accadeva dal 2009, con Loic Duval quando ancora si chiamava Formula Nippon, che il campionato giapponese si risolvesse prima dell'ultima corsa.

Doppia festa in casa Mugen

Nella seconda prova stagionale a Motegi, contrassegnata dall'inizio su pista umida, tre safety car ed il passaggio alle slick, Hiroki Otsu, compagno di squadra di Nojiri nel team Mugen, è riuscito a portare a casa il primo successo stagionale dopo la pole, con Sena Sakaguchi 2° e Tadasuke Makino sul gradino più basso del podio. La quarta piazza non è servita a Yuhi Sekiguchi, che non è riuscito a tenere il campionato aperto fino alla settima ed ultima tappa della stagione, a Suzuka. Con i suoi 80 punti, Nojiri nella seconda gara dell'anno a Suzuka non dovrà preoccuparsi di Sekiguchi, fermo a 47,5.


Da assegnare il titolo a squadre

Per Nojiri è stata una stagione letteralmente dominata. Il nipponico di Ibaraki in questo 2021 ha portato a casa ben tre gare su sei, numero notevole considerando l'equilibrio cui ci ha storicamente abituato la Super Formula, e due pole position. In totale ha raccolto 83 punti, che diventano al momento 80 con la regola degli scarti: ma nonostante questo i risultati ottenuti finora sono sufficienti a trasformare Suzuka in una passerella per lui. Gli altri avversari sono stati molto più incostanti, a partire da Sekiguchi: spesso veloce ma mai capace di vincere una corsa quest'anno, con la piazza d'onore di Motegi-1 come miglior risultato. Toshiki Oyu invece dopo due secondi posti e 41 punti, a Motegi-2 in questo fine settimana ha vissuto il weekend peggiore dell'anno chiudendo 14° e dicendo anche lui addio alle speranze di titolo. Dunque tra due settimane a Suzuka (si corre il 31 ottobre) si deciderà solo il titolo riservato alle squadre: con la regola degli scarti (valgono solo i migliori cinque risultati) il Team Impul guida la classifica con 73 punti, +2 sul Team Mugen (il quale sarebbe davanti 74-73,5 se si contassero tutti i risultati). In corsa pure la Dandelion Racing, attualmente terza con 69 punti.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi