Su uno dei circuiti più adatti al suo stile di guida, Jimmie Johnson è tornato alla vittoria in Nascar Sprint Cup. Il sei volte campione della categoria, che si era trovato clamorosamente a secco di successi nella prima parte della stagione, ha dominato buona parte della corsa dalla pole. Nulla hanno potuto Kevin Harvick, che l'aveva inseguito nelle fasi iniziali, e Matt Kenseth, che era riuscito a prendere il comando successivamente. Poco dopo l'ultimo re-start, Johnson è andato a prendere il rivale, seguito da Harvick in una doppietta Chevrolet. Carl Edwards, sulla prima Ford del team Roush, ha preceduto Jamie McMurray, Jeff Gordon, Paul Menard, Kyle Busch e Brad Keselowski. Poca fortuna per due dei protagonisti più attesi della vigilia. Kurt Busch, in arrivo da Indianapolis dove aveva conquistato il sesto posto, ha visto il propulsore della sua Chevy SS finire in fumo al giro 273. La sua compagna di squadra Danica Patrick, che era partita quarta ed era arrivata ad occupare con merito il secondo posto, è stata coinvolta in un incidente multiplo prima di patire a sua volta problemi di motore. La classifica della Coca-Cola 600, dodicesima tappa della Nascar Sprint Cup Series: 1. Johnson (Chevy) - Hendrick - 400 giri 2. Harvick (Chevy) - Stewart-Haas - 400 3. Kenseth (Toyota) - Gibbs - 400 4. Edwards (Ford) - Roush - 400 5. McMurray (Chevy) - Ganassi - 400 6. Brian Vickers (Toyota) - Waltrip - 400 7. Gordon (Chevy) - Hendrick - 400 8. Menard (Chevy) - Childress - 400 9. Kyle Busch (Toyota) - Gibbs - 400 10. Keselowski (Ford) - Penske - 400 Il campionato 1. Gordon 432 2. Kenseth 421 3. Kyle Busch 408 4. Edwards 408 5. Earnhardt 394 Charlotte1Charlotte2 Charlotte3Charlotte4Charlotte5Charlotte6