Chase Elliott è tornato al successo nell'appuntamento di Road America della Nascar dopo l'affermazione ottenuta al Circuit of the America in Texas. Il pilota del team Hendrick si è confermato l'uomo da battere sui tracciati stradali, vincendo sulla quinta pista "road" diversa, un record nella categoria. Più della metà delle sue vittorie sono arrivate su stradali.

Nascar: a Bowman e Busch le gare di Pocono

La strada del successo

Partito trentaseiesimo per via delle caution in qualifica che non gli avevano permesso di completare un giro veloce, Elliott ha subito recuperato con forza, chiudendo il primo "stage" di gara in decima posizione. Poi, si è tenuto nel gruppo di vertice nella seconda parte di corsa. Fermandosi prima della fine del secondo traguardo intermedio ha sacrificato la possibilità di prendere i relativi punti, ma si è trovato al top quando anche tutti gli altri rivali sono rientrati, prendendo la testa al giro 38.

L'ultimo ingresso in pit-lane è arrivato al 43° passaggio sfruttando una provvidenziale caution. Quinto al re-start successivo, Elliott si è sbarazzato in tempi record di tutti i rivali che aveva davanti, che si erano fermati nelle fasi precedenti e al giro 45, ha attaccato Kyle Busch.

Nel finale, ha poi aumentato il proprio margine fino ad oltre 5". Alle sue spalle, si è portato Christopher Bell: il pilota di Joe Gibbs ha usato la stessa strategia, passando entrambi i fratelli Busch, rispettivamente terzo (Kyle) e quarto (Kurt). Bella prova per l’alfiere Ganassi, che si sta portando sempre più in zona playoff e si sta mettendo alla grande sul mercato.

Larson-Bowman: che botto!

Quinta posizione a sorpresa per Denny Hamlin, che oltre a non trovarsi molto a suo agio a Road America, aveva incontrato nelle prime fasi problemi ai freni. A seguire Chase Briscoe, Ross Chastain e Tyler Reddick, che ha perso nel finale dopo avere anche condotto la corsa. Stesso destino per Matt DiBenedetto, decimo dietro a Martin Truex Jr.

Poca fortuna per le altre vetture del team Hendrick. Kyle Larson, è stato centrato dal compagno di squadra Alex Bowman, in difficoltà coi freni, alla staccata in discesa di curva 3. William Byron ha invece pagato un'uscita di pista che l'ha scaraventato a fondo gruppo. Difficoltà per i piloti del team Penske, con Austin Cindric miglior rappresentante, undicesimo, nonostante un testacoda. Ventinovesimo posto finale per AJ Allmendinger, che si era mostrato in forma nelle primissime fasi.

L’ordine d’arrivo della Jockey Made in America 250 di Road America:

1 - Chase Elliott (Chevrolet) - Hendrick - 62 giri
2 - Christopher Bell (Toyota) - Gibbs - 62
3 - Kyle Busch (Toyota) - Gibbs - 62
4 - Kurt Busch (Chevrolet) - Ganassi - 62
5 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs - 62
6 - Chase Briscoe (Ford) - Stewart-Haas - 62
7 - Ross Chastain (Chevrolet) - Ganassi - 62
8 - Tyler Reddick (Chevrolet) - Childress - 62
9 - Martin Truex Jr (Toyota) - Gibbs - 62
10 - Matt DiBenedetto (Ford) - Wood Brothers - 62

Il campionato:
1. Hamlin 798;
2. Larson 795;
3. Byron 713;
4. Kyle Busch 685;
5. Logano 678.

L’ordine d’arrivo della Jockey Made in America 250 di Road America: 1 - Chase Elliott (Chevrolet) - Hendrick - 62 giri 2 - Christopher Bell (Toyota) - Gibbs - 62 3 - Kyle Busch (Toyota) - Gibbs - 62 4 - Kurt Busch (Chevrolet) - Ganassi - 62 5 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs - 62 6 - Chase Briscoe (Ford) - Stewart-Haas - 62 7 - Ross Chastain (Chevrolet) - Ganassi - 62 8 - Tyler Reddick (Chevrolet) - Childress - 62 9 - Martin Truex Jr (Toyota) - Gibbs - 62 10 - Matt DiBenedetto (Ford) - Wood Brothers - 62 Il campionato 1. Hamlin 798; 2. Larson 795; 3. Byron 713; 4. Kyle Busch 685; 5. Logano 678. L’ordine d’arrivo della Jockey Made in America 250 di Road America: 1 - Chase Elliott (Chevrolet) - Hendrick - 62 giri 2 - Christopher Bell (Toyota) - Gibbs - 62 3 - Kyle Busch (Toyota) - Gibbs - 62 4 - Kurt Busch (Chevrolet) - Ganassi - 62 5 - Denny Hamlin (Toyota) - Gibbs - 62 6 - Chase Briscoe (Ford) - Stewart-Haas - 62 7 - Ross Chastain (Chevrolet) - Ganassi - 62 8 - Tyler Reddick (Chevrolet) - Childress - 62 9 - Martin Truex Jr (Toyota) - Gibbs - 62 10 - Matt DiBenedetto (Ford) - Wood Brothers - 62 Il campionato 1. Hamlin 798; 2. Larson 795; 3. Byron 713; 4. Kyle Busch 685; 5. Logano 678.