Subito colpi di scena nelle prove libere della 24 Ore di le Mans dalle 16 alle 20 di mercoledi 13 giugno. Ad aggiudicarsi i migiori tempi sono state le due Audi R18 e-tron, quelle ibride che sfruttano i cavalli extra elettrici sulle ruote anteriori. In testa l'equipaggio vincitore dell'anno scorso, quello di Lotterer-Fassler-Treluyer, unico a scendere sotto 3'26" in 3'25"163, seguito dalla Audi n.2 di Capello-Kristensen-McNish a circa 1"3 in 3'26"494, poi le due Audi R18 Ultra convenzionali con quella di Gené-Dumas-Duval in 3'27"494 appena davanti a quella del nostro Bonanomi-Jarvis-Rockenfeller in 3'27"885.
Staccate di 3"25 le Toyota ibride, con quelal di Wurz-Lapierre-Nakajima in 30'28"421 davanti a quella di Davidson 2 secondi più indietro ma rallenatta da una guasto che lha costretto l'inglese a una sosta anticipata.

Subito gara in salita per le Ferrari in GT perché la vettura di punta, quella di Fisichella-Bruni-Vilander, ha subito un incidente con Fisichella alla guida. Il pilota romano è uscito di strada ironicamente alla curva...Porsche e ha sbattuto il posteriore della 458. Il problema è che si è storto una parte del telaio e il guasto è difficilmente riparabile. A questo punto della gara, essendo iniziate le libere che proseguiranno con le qualifiche tra poche ore, la Ferrari non può sostituire la vettura se non chiedendo una deroga regolamentare all'organizzazione ma non è detto che venga concessa. Altrimenti il team può tentare una riparazione cercando di mettere in squadra il telaio per raddrizzarlo, ma sarebbe comunque un compromesso.
In testa nelle GT l'Aston martin di Turner in 3'57"036 davanti a una'altra Ferrari, quella del etam Luxury guidata da Melo.

Ampio e variegato il campo dei pretendenti al successo di categoria nella Lmp2, con in lizza Oreca, Morgan, Lola, Hpd Arx, Zytek e Norma. In pista anche le Gran Turismo Gte Pro e Gte Am con Ferrari, Chevy, Porsche e Aston Martin.

Assai interessante anche la avveniristica Delta Wing-Nissan, vettura spettacolare che ha riservato il posto del Garage 56, quello ormai tradizionalmente previsto per auto sperimentali. Ha già superato il primo scoglio, quello di girare sotto i 3'45" cosa che le dà dirittto a prendere parte alle qualifiche.

 Questa sera a partire dalle 22 inizieranno le prime prove di qualificazione ufficiali.