Terza vittoria stagionale per il ventenne driver di Rouen Pierre Gasly, che ha dettato legge nella prima manche prevista sul tracciato delle Ardenne. Secondo in qualifica, il pilota supportato dalla Red Bull ha mantenuto la posizione alle spalle del sorprendente Gustav Malja sino alla quinta tornata, quando il transalpino della Prema Racing ha rotto gli indugi, sopravanzato il rivale e preso il largo con apparente semplicità.

Il terzo successo della Feature Race, la corsa principale, consente al francese di allungare al vertice della graduatoria di campionato, anche perché i suoi più diretti avversari hanno raccolto meno del previsto. Alle spalle di Gasly ha chiuso Jordan King, seguito dal connazionale Alex Lynn

Quarta posizione per Raffaele Marciello, che ha preceduto il compagno di scuderia alla Russian Time Artem Markelov, autore di una gran rimonta sul finale dopo essere partito con le gomme dure.
Antonio Giovinazzi, che aveva siglato la pole position, è scattato male al via ed ha piegato l’ala anteriore in un contatto con il britannico Alex Lynn alla prima curva. Il pilota di Martina Franca non è così andato oltre la sesta posizione.

Ancora una volta, ottimo il recupero di Luca Ghiotto. Il driver del Team Trident, scattato dalla quattordicesima posizione in griglia, ha acciuffato un’ottimo settimo posto precedendo il convincente rookie del Team Rapax Gustav Malja.

Sergey Sirotkin, come il connazionale Markelov, ha preso il via con le gomme dure, riuscendo a recuperare sul finale fino alla nona posizione davanti a Oliver Rowland. Norman Nato è stato bloccato da un problema di natura elettronica quando mancavano cinque giri al termine e occupava la terza posizione.
 
In graduatoria generale, Pierre Gasly guida con ben ventitré lunghezze di vantaggio su Sergey Sirotkin, che ha un punto in più di Raffaele Marciello e tre in più di Antonio Giovinazzi. La Sprint Race, con le prime otto posizioni invertite in griglia, scatterà domani mattina alle ore 10:25.