Dopo una prima tappa molto combattuta Andreas Mikkelsen resiste in testa al Rally di Germania con un vantaggio di soli 4"3 su Sebastien Ogier, con Neuville terzo a 5"9 e Sordo quarto a 12"7. Il Panzer team tedesco e le VW Polo dunque stanno dominando secondo copione la corsa che però resta sempre molto aperta, e visti i distacchi sinora risicati potrebbe decidersi nella dura e impegnativa seconda tappa di domani, la più lunga della gara. "The long day", la classica giornata nel campo militare di Baumholder prevede infatti ben 148 km cronometrati e 9 prove speciali, tra le quali spiccano i due passaggi sulla lunga e difficile speciale di Panzerplatte (40,80 km) caratterizzata da ben 96 bivi. Anche il meteo potrebbe essere una variabile importante, perché se piovesse molte cose cambierebbero nella gestione della corsa.

WRC 2 E WRC 3 - Nel WRC 2 guida Kremer davanti a Lappi, De Mevius e Loubet con Rendina attardato da un'uscita di strada, mentre nel WRC 3 (e nello Junior) è in testa Simone Tempestini davanti allo slovacco Koci e ai sorprendenti Andolfi e De Tommaso, rispettivamente terzo e quarto sulle meno potenti Peugeot 208 R2 di ACI Team Italia. Da segnalare l' uscite di strada questa mattina di Camilli ed il cambio rotto da Latvala, entrambi comunque torneranno in corsa domani.

La classifica del Rally Deutschland alla fine della prima tappa, dopo 5 prove speciali:

1. Mikkelsen in 59"42"6
2. Ogier +4"3
3. Neuville +5"9
4. Sordo +12"7
5. Tänak +55"4