VERONA - Ad una settimana dal gran finale a tre che assegnerà uno dei campionati italiani più incerti della storia, Skoda Italia Motorsport - "braccio armato" della Casa Ceca nel nostro Paese - ha presentato ufficialmente la sede logistica di Pescantina, alle porte di Verona. A pochi chilometri cioè dal teatro della prova finale del Tricolore 2016, il Rally Due Valli.

Il 16 ottobre si corre l’ultimo round stagionale del campionato, decisivo per incoronare il campione 2016, con Giandomenico Basso in testa alla classifica generale con 80.75 punti, tallonato da Paolo Andreucci a quota 80 e dal pilota Skoda Umberto Scandola, terzo a 74,5. Umberto è pronto a non deludere i suoi tifosi: "Sarà ovviamente un terno al lotto e spero che non piova, perchè abbiamo fatto pochi test in questa configurazione assetto. In ogni caso era importante arrivare all'ultima gara ed essere ancora in lotta titolo. E ci siamo riusciti. A Verona corro in casa e farò ovviamente del mio meglio, anche se il fattore casa non influirà più di tanto sulle prestazioni perchè tutti e tre, io, Andreucci e Basso, conosciamo alla perfezione le speciali del Due Valli"

Una presentazione, quella del team della famiglia Scandola, che ha avuto l'onore della visita di Mickal Hrabanek e Pavel Hortek, le due "menti" del reparto ufficiale Skoda Motorsport. Particolarmente azzeccato il commento di Hrabanek, il quale ha detto ad Umberto Scandola e Guido D'Amore: "Stay cool and stay on the road", che tradotto significa più o meno "State tranquilli e state in strada"! Davvero un simpatico augurio per le speranze Tricolori dell'equipaggio di Skoda Italia...