WRC, Ogier nella leggenda: 4° titolo come Kankkunen e Makinen

Grazie alla vittoria al Rally di Catalunya, il francese Volkswagen ha vinto il 4° titolo consecutivo: "Stagione difficile ma fantastica"

Francesco Colla

18 ottobre 2016

Domenica mattina Sébastien Ogier si è svegliato come sempre di buon’ora e ha fatto colazione con la solita omelette. La duecentesima preparatagli dallo chef Volkswagen da quando il francese corre con la Polo R. In Catalogna gli mancava un punto, un solo punto, per avere la certezza matematica di conquistare il quarto titolo mondiale consecutivo con due round d’anticipo. Ogier ha fatto più del dovuto e vincendo il Rally di Catalunya entra definitivamente nella storia, raggiungendo campioni come Kankkunen e Makinen.

“E’ fantastico – ha commentato il pilota dopo il podio – Per me e Julien (Ingrassia, il suo navigatore, Ndr.) si tratta del quarto titolo mondiale ed è impossibile descrivere le nostre sensazioni. E’ un onore essere menzionato assieme a nomi come Kankkunen e Makinen. Voglio dire un enorme grazie al nostro team e a Volkswagen. Senza di loro non saremmo qui oggi”

Per il francese si tratta della vittoria più bella, perché la più sofferta: “Non è stata una stagione facile ma è stata fantastica. La macchina è stata perfetta per tutta la stagione”. Lo scorso anno in Catalogna Ogier era andato a sbattere durante la Power Stage, consegnando la prima vittoria in carriera al compagno di squadra Mikkelsen, il suo più accanito avversario di questa stagione. Questa volta, nonostante la tensione, è andato tutto bene: “Ero più nervoso del solito e avevo bene in mente l’errore commesso lo scorso anno. Ma ce l’abbiamo fatta, nonostante la concorrenza sempre più agguerrita. Quindi sono estremamente orgoglioso di questo titolo e ora è tempo di festeggiare. Non vedo l’ora di tornare a casa per mostrare a mio figlio Tim il trofeo vinto da papà. Dedico a lui questo titolo mondiale”. 

Sven Smeets, Volkswagen Motorsport Director, si gode la vittoria in attesa della grande sfida 2017, cui parteciperà anche la Toyota“Essere incoronati campioni per la quarta volta è un risultato eccezionale. Ogier e Ingrassia sono stati costanti per tutta la stagione, nove podi e cinque vittorie parlano da soli, così come il fatto che è in testa alla classifica del mondiale per oltre 1000 giorni consecutivi. E ora vogliamo il titolo costruttori.  

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi