Al-Attiyah, Dakar 2024 finita: "Non salirò più su questa macchina"

Al-Attiyah, Dakar 2024 finita: "Non salirò più su questa macchina"© @Dakar

I ripetuti guasti tecnici dell'Hunter hanno minato la pazienza del qatariota, il quale ha deciso di salutare la Dakar 2024 dopo la nona tappa di un'edizione stregata per lui e la Prodrive

"Non voglio più guidare questa macchina". Finisce così, con queste parole, la Dakar 2024 di Nasser Al-Attiyah. Parole amare che chiudono un'edizione maledetta per il qatariota, impossibilitato a difendere la vittoria nelle ultime due edizioni e tanto rassegnato da decidere di fare anzitempo i bagagli dopo i problemi che hanno affossato lui e la Prodrive.

Basta così

L'amarezza per un'edizione andata malissimo ha preso il sopravvento al termine della nona tappa, l'ultima della Dakar 2024 di Nasser Al-Attiyah, che ha deciso di salutare anzitempo la compagnia: "Mi dispiace, ma non salirò più su quella macchina. Ho deciso. Sono venuto solo per ringraziare, stasera torno a casa. Quest'anno ho imparato qualcos'altro per la Dakar, e sì, questo non accadrà mai più". Difficile dire a cosa si riferisse di preciso il qatariota, ma il pensiero corre alla scelta fatta l'anno scorso di lasciare la Toyota Hilux per saltare a bordo dell'Hunter della Prodrive, evidentemente non ancora ad un livello ottimale per quanto riguarda l'affidabilità.

Comprensione da parte di Prodrive

Molto dispiaciuto ovviamente anche il direttore della Prodrive, David Richards, il quale ha cercato di calmare gli animi di fronte ai media: "Siamo tutti dispiaciuti, penso si debba capire la delusione di Nasser. Questa è la sua gara, ha tutti gli amici presenti che arrivano dal vicino Qatar. Lavora tutto l'anno per prepararsi a questa corsa, è un po' come Le Mans, la si disputa una volta l'anno e quando va male il senso di delusione è profondo, posso capire la sensazione. Comunque, credo che a freddo potrà valutare meglio la situazione".


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi