Da Karlstad (Svezia): Marco Giordo Sébastien Ogier (VW Polo) ha chiuso in testa la prima tappa del Rally di Svezia resistendo nel pomeriggio al ritorno dei suoi avversari, avvantaggiati dal fatto di trovare sulla strada traiettorie più pulite. C'è' da dire che i principali rivali del tre volte campione del mondo, vale a dire Mikkelsen e Meeke, hanno patito problemi questo pomeriggio. Mikkelsen si è infatti girato a Svullrya perdendo una ventina di secondi, mentre Kris Meeke (Citroen) dopo aver vinto il crono di Svullrya, ha aperto una ruota al km 9.8 della speciale di Rojden urtando una pietra che era all'interno di una curva. Il nord irlandese della Citroen si è dovuto così fermare, e stessa sorte è toccata a Latvala che ha rotto una sospensione più tardi a Torsby. A salire in cattedra è stato così il neozelandese Hayden Paddon (Hyundai) che staccando lo scratch a Rojden e Torsby, ha chiuso la prima tappa al secondo posto, davanti a Ostberg, Tanak e Sordo, con il nostro Bertelli decimo. Nel Wrc 2 guida la corsa il gallese Evans davanti allo svedese Ahlin e nel Wrc 3 il francese Fabre è sempre in corsa. Domani il programma prevede altre 5 speciali e 92 km cronometrati, sapremo però solo domattina se qualche prova sarà cancellata per assenza di neve. Questa la classifica dopo la prima tappa e 118 km cronometrati, vale a dire il 36% del percorso originalmente previsto: 1. Ogier (VW), 1h 03m 10.6s 2. Paddon (Hyundai) +26.9s 3. Ostberg (Ford) +33.7s 4. Tänak (Ford) +34.8s 5. Sordo (Hyundai) +38.2s 6. Mikkelsen (VW) +42.0s ... 10. Bertelli (Ford) +3m 08.6s svezia1 svezia2