Come previsto sui veloci ed insidiosi sterrati del Kenya la prima giornata del Safari Rally è stata ricca di sorprese e colpi di scena, in una corsa che si sta rivelando una vera e propria gara ad eliminazione.

Ritirati 5 protagonisti

A fine giornata si contano infatti già ben 5 stop di protagonisti importanti, quelli di Sordo, Solberg (Hyundai) e Evans (Toyota) che hanno piegato una sospensione rimanendo bloccati in prova speciale,poi quello del nostro Lorenzo Bertelli (Ford) fermato dalla rottura di un manicotto e rimasto senz’acqua, ed infine quello della grande sorpresa della giornata Kalle Rovanpera, che al volante della sua Yaris è stato anche leader dopo la quinta prova, arenatosi nel “fesh fesh” nel crono finale di Oserian.

La Hyundai svetta

E così dopo le prime sette speciali della gara in testa c’è la Hyundai di Neuville, il grande mattatore della giornata viste le tre speciali vinte (Chui Lodge 1 ed i due passaggi sulla ps di Kedong lunga 32 km), che nonostante due forature nell’ultima speciale della giornata ha chiuso la prima tappa da leader davanti alla Yaris del funambolico Katsuta che segue a 18”8, terzo è Tanak (Hyundai) a 55”8 mentre più attardato a 1’49”4 quarto è Ogier, che ha recuperato secondi preziosi nel crono finale dopo essere stato attardato nelle battute iniziali dalla rottura di un ammortizzatore. Seguono al quinto e sesto posto le due Ford Fiesta della MSport di Greensmith e Fourmaux.

Il programma di domani

Domani la gara continua con la seconda tappa che prevede altri 132,08 km cronometrati suddivisi in 6 prove speciali, vale a dire i crono di Elmenteita (14,67 km), Soysambu (20,33 km) e Sleeping Warrior (31,04 km) ripetuti due volte, tutti ospitati vicino al lago di Elementatita nelle tenute di Lord Delamaire, il padre fondatore del Kenya la cui famiglia era notoriamente molto amica dei Mc Rae, in particolare del compianto Colin. Infine domenica la tappa finale sarà ricavata nella parte nord del lago e composta da 5 crono e da 53,49 km cronometrati. 

Questa la classifica del Safari Rally dopo la prima tappa:

1. Neuville in 1h23’19”1
2. Katsuta +18.8
3. Tänak +55.8
4. Ogier +1:49.4
5. Greensmith +1:56.1
6. Fourmaux +2:19.1