WRC, Tanak svetta nello shakedown del Rally di Montecarlo

WRC, Tanak svetta nello shakedown del Rally di Montecarlo

Il pilota della Hyundai ha fatto segnare il miglior tempo davanti a Evans questo pomeriggio nello shakedown disputato a Gap che ha dato il via al 92° Rally di Montecarlo

Marco Giordo

24 gennaio

E’ partito questo pomeriggio il mondiale 2024 con la 92a edizione del Rally di Montecarlo, che torna dopo due anni sulle Hautes Alpes a Gap, dove fa caldo visto che oggi c’erano ben 16 gradi. Gara quindi in pratica completamente asciutta, c’è solo un po’ di ghiaccio su 4 km della speciale di Esparron-Oze, la prima di sabato, poi sarà in pratica una gara su asfalto. Nello shakedown disputato nel tardo pomeriggio a Route de la Garde (3,28 km) il più bravo è stato Ott Tanak (Hyundai) che ha preceduto di un decimo la Toyota di Elfyn Evans, di 8 decimi il compagno di squadra Neuville e di 1” l’idolo di casa Sébastien Ogier al volante della Yaris Rally 1. Domani prende il via la prova monegasca composta da 17 prove speciali con un totale di 324,44 km cronometrati, con la partenza dal Principato di Monaco dalla classica cornice della Place du Casino in programma alle ore 16.52, seguita dalla prima tappa Monaco-Gap tutta in notturna, lunga 46,20 km cronometrati. Sono due le speciali in programma, quelle di Thoard-Saint Geniez (21,01 km) e Bayons-Bréziers (25,19 km), dopo le quali ci sarà il ritorno a Gap in tarda serata alle ore 23.11. A seguire poi venerdì la seconda tappa Gap-Gap con 105,72 km cronometrati suddivisa in sei speciali, poi sabato l’altra tappa Gap-Gap lunga 120,40 km cronometrati, ed infine domenica la tappa finale Gap-Monaco, con soli 52,12 km cronometrati suddivisi in tre prove speciali, quelle di La Bréole-Selonnet (18,31 km), Digne les Bains-Chaudon Norante (19,01) e la power stage di La Bollène Vésubie-Col de Turini (14,80 km) alle ore 12.15 seguita dalla premiazione finale alla Place du Casino alle ore 16.15.

70 GLI ISCRITTI

Sono 70 i piloti ammessi al via del 92° Rally di Montecarlo, con ben 11 equipaggi italiani al via. Oltre a Daprà-Guglielmetti, portacolori di ACI Team Italia in gara su una Skoda della Delta Rally, ci saranno alla partenza anche Miele-Beltrame, Laurencich-Mlakar, Locatelli-Tiraboschi, Morato-Bosi, Marchino-Ometto e Chiarani-Zanella (tutti su Skoda Fabia), Bergamin-Tasselli (VW Polo GTI), Fontana-Arnaboldi e Oldani-D’Agostino (Peugeot 208 Rally4) e inoltre a Covi-Angi (Ford Fiesta Rally 3. Saranno poi presenti in totale 8 vetture Rally 1, ben 24 Rally 2 ed infine 3 Rally 3. Confermata l’assenza di Kalle Rovanpera che inizierà la sua stagione in Svezia, saranno Elfyn Evans, Sébastien Ogier e Takamoto Katsuta i piloti al volante delle tre Toyota Yaris Rally 1 ufficiali, mentre in Hyundai le tre i20 Rally 1 ufficiali saranno affidate a Ott Tanak, Thierry Neuville e al rientrante Andreas Mikkelsen. Infine in casa MSport al volante delle due Ford Puma Hybrid Rally 1 ci saranno il lussemburghese Grégoire Munster ed il francese Adrien Fourmaux.

Questi i tempi dello shakedown:

1.Tanak in 2’00”4

2. Evans a 0”1

3. Neuville a 0”8

4. Ogier a 1”00

5. Katsuta a 3”2

6. Mikkelsen a 5”2

7. Munster a 5”5

8. Fourmaux a 6”2


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi