Seconda vittoria stagionale per Vettel e per la Ferrari, che hanno gestito bene la gara a differenza di Hamilton e della Mercedes, che oltretutto si vedono affibbiare 5 secondi di penalità per ostruzione su Ricciardo al primo pit-stop e quindi non vanno più in là del 2° posto, oltre al 3° con Bottas a precedere Raikkonen di 2 secondi. Una gara comunque ricca di episodi da commentare (lo faremo nell'analisi) fra cui l'uscita di strada di Verstappen dopo la buona partenza, mentre Ricciardo ha portato a casa un 5° posto.

Massa ha fatto quel che ha potuto, si è messo spesso in mostra e ha guadagnato il massimo, 6° davanti a Perez, Grosjean e Hulkenberg per i quali si può dire praticamente lo stesso. Bene anche il 10° di Ocon e l'11° di Wehrlein, male il ritiro verso la fine di Alonso, quando peraltro Vandoorne non è riuscito nemmeno a schierarsi al via. 

In ogni caso ora c'è Vettel in testa al Mondiale con 68 punti (qui la classifica) contro i 61 di Hamilton e un conteggio di 2 vittorie contro 1, mentre Bottas è 3° a quota 38 contro i 34 punti di Raikkonen. E si riparte fra due settimane a Baku con il GP di Russia, vedremo se ancora con una gara combattuta come le prime tre.

 

Una gara in cui dovremo vedere se dalla pole position Bottas riuscirà a contenere gli attacchi innanzitutto di Hamilton; se Vettel riuscirà a tenere il passo delle Mercedes; se Raikkonen e le Red Bull riusciranno a stare in gara con il passare dei giri; nonché come si svilupperà la lotta fra gli inseguitori, in particolare gli alfieri di Renault, Williams, Haas e magari anche Toro Rosso. Da seguire anche le possibili rimonte dalle retrovie di Sainz, Perez e Magnussen. 

Per quanto riguarda le eventuali strategie di gara, la Pirelli ritiene possibili entrambi le tattiche a una o due soste, sfruttando i set disponibili di gomme soft e supersoft, fra i quali va considerato più di 1 secondo al giro di divario. Fra i primi sei in griglia, solo Raikkonen non dispone di supersoft nuove, e quindi questo potrebbe portarlo facilmente su una strategia supersoft-soft. Molto probabile in generale quella supersoft-soft-supersoft o, qualora il consumo si rivelasse maggiore del previsto, supersoft-soft-soft. Quest'ultima possibilità è preclusa però alle Red Bull (1 solo set di soft disponibile). Improbabile invece l'utilizzo delle Pirelli medie, ma ovviamente non si può mai dire… 

Questi alcuni link utili per la gara in Bahrain:
- i numeri e le curiosità della gara
- le mescole delle Pirelli disponibili
- le caratteristiche del tracciato
- gli orari TV di tutte le fasi