Solo settimo in qualifica, incredibilmente secondo a fine gara. Charles Leclerc ha cominciato con il piglio giusto la nuova stagione, ottenendo in Austria un risultato ben oltre le aspettative della Ferrari. Zero errori e due sorpassi strepitosi nella fase calda della gara, il primo all'esterno di Norris in curva 4 ed il secondo all'interno di curva 3 su Perez dopo una grande staccata.

Leclerc commenta la sua rimonta

La soddisfazione è visibile sul volto di Leclerc, che commenta così la corsa: "Non me lo aspettavo, è stata un'enorme sorpresa. Abbiamo fatto tutto alla perfezione ed abbiamo anche avuto fortuna. L'obiettivo era proprio quello di cogliere le opportunità. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare ma tutto è possibile. Torneremo dove vogliamo essere ma ci vorrà del tempo. Dobbiamo essere forti a livello mentale, lavorare insieme e penso che torneremo dove vogliamo, ma ripeto, ci vorrà del tempo. Volevo essere aggressivo, faticavo da curva 1 fino a curva 3, ma sapevo che se ci fosse stato un errore da parte di qualcuno la possibilità si sarebbe potuta creare. Norris ha rallentato lottando con Perez e ho sfruttato quel momento, come anche un'altra occasione con Sergio. E' stata dura ma mi sono divertito".

Iniezione di fiducia per la Rossa

C'è ancora molto, moltissimo da fare, ma questa è un'iniezione di fiducia che ci voleva per il box Ferrari. L'ultimo pilota del Cavallino a partire settimo ed a concludere al 2° posto era stato Fernando Alonso al Gp di Singapore del 2013. Un buon inizio dunque, quantomeno in termini di punti (ai 18 di Leclerc si aggiunge il punto del decimo posto di Vettel, per un bottino di 19 punti totali per il Cavallino: nel Costruttori la Mercedes è al comando con 37 punti, davanti alla McLaren con 26 e quindi il team di Maranello con 19). Adesso urge trovare anche le prestazioni, e migliorare in termini di tempo sul giro già dalla prossima settimana: si correrà di nuovo a Spielberg, per il Gp di Stiria.