Un primo fine settimana di gara al di sotto della sua (eccellente) media. Nel secondo invece Lewis Hamilton è tornato a vincere alla sua maniera, con un giro capolavoro sul bagnato ed una corsa dominata dall'inizio alla fine. Nonostante questo però Valtteri Bottas è ancora leader del campionato, con l'inglese indietro di 6 punti, anche se a Budapest i problemi potrebbero venire più dalla Red Bull.

Tanabe: "Honda non ancora al livello della Mercedes"

A caccia di Schumi

A Budapest, pista che ama, Lewis spera di portare a casa il secondo successo stagionale, nonché l'ottava affermazione all'Hungaroring: significherebbe pareggiare il record di Schumacher quale pilota più vittorioso sulla stessa pista, dal momento che il tedesco per ora è l'unico ad essersi imposto per otto volte sullo stesso circuito, quello di Magny-Cours. Un traguardo che per essere raggiunto, secondo Hamilton, deve tenere in conto le Red Bull: " Su questa pista la Red Bull di solito va molto forte, per cui penso che non sarà facile. In Austria erano stati i più veloci al venerdì, li abbiamo battuti per poco nelle prestazioni, questa settimana però correremo su un tracciato che ha più curve di bassa e media velocità che dovrebbe essere buono per loro. A Spielberg ad esempio erano molto più veloci in curva 3 e penso anche alla 4, anche noi dunque abbiamo aspetti in cui poter migliorare".

Zanardi, nuovo comunicato: ridotta la sedazione