Valtteri Bottas è il grande sconfitto di giornata. Nelle qualifiche di Sochi si è preso sei decimi e mezzo dal compagno di squadra, perdendo anche la seconda posizione a vantaggio di Verstappen. Un brutto sabato del quale però Valtteri vuole guardare i lati positivi, come la possibilità di prendere la scia, le gomme giuste per il primo stint e le... "statistiche". 

Hamilton: "La pole più assurda della mia carriera!"


Bottas ricorda bene il 2017

Questo il commento di Valtteri a fine qualifiche: "Sono stato veloce per tutto il weekend, avevo un bel passo, anche in Q1 e Q2 sono andato bene, e nel Q3 credevo di aver guadagnato in alcuni punti ma evidentemente c’era ancora margine. Su questa pista è complicato trovare la giusta temperature per le gomme, nel primo tentativo in Q3 infatti le avevo troppo fredde. Nel secondo pensavo di essere andato più veloce, ma ora abbiamo dei punti interrogativi. Tuttavia la terza posizione qui è buona per partire, ed avrò le giuste gomme. Già una volta su questa pista sono partito terzo qui e poi ricordo come è andata (era il 2017, Valtteri scattò dietro le due Ferrari e poi vinse la corsa), cercherò di ripetermi. Penso di avere un bel vantaggio nel primo stint con le gomme giuste. Tutto è ancora aperto".

GP Russia, qualifiche: errore del box Ferrari con Leclerc