Cinquanta secondi di separazione a fine gara affondano le chance tattiche di una Red Bull che si ritrova ancora nella condizione di correre senza una valida "spalla" a supporto di Max Verstappen.

Sergio Perez continua la fase di scoperta della RB16B e del modo in cui sfruttarla sui livelli che si attende il team: correre a pochi decimi da Verstappen sarebbe lo scenario ideale. Qualificarsi nella top 4 avrebbe consentito di giocare a supporto di Max e avrebbe limitato le possibilità strategiche di Mercedes con Hamilton, se non avesse avuto il margine utile per fare il secondo cambio gomme e ritrovarsi con solo Bottas da superare. Nella partita a scacchi tra muretti box, a Red Bull manca un alfiere.

Hamilton, inseguimento formativo: "Imparato tantissimo su Max"

Due contro uno e il pit "gratuito"

Ottavo in qualifica, Perez ha scontato le difficoltà di sorpasso al Montmelò, restando a lungo bloccato dietro Daniel Ricciardo e chiudendo solo quinto, 9" dietro Leclerc. Se Red Bull deve ancora migliorare, a partire dalla gestione delle gomme in gara il punto evidenziato dopo il GP di Spagna da Verstappen, da Perez, con 4 GP alle spalle, ci si attende altro contributo.

Christian Horner, nel dopogara, ai microfoni di Sky Sports ha ricordato come "i due davanti hanno corso così distanti dal resto del gruppo che Lewis ha avuto un pit-stop gratuito". 

Atro scenario sarebbe stato con Perez a "fare il Bottas", nel 2017 su Vettel nella condizione di poter agevolare la strategia di Hamilton. Horner cha ha approfondito spiegando come Hamilton "aveva solo il suo compagno da superare e non era un problema. Per questo abbiamo bisogno di avere entrambe le macchine lì per la strategia, in modo tale da non offrire a Mercedes quell'opzione. 

Bottas: "Far passare Hamilton? Non corro per gli altri"

Perez sta mettendo insieme le cose, in qualifica ha avuto una giornata no e la gara è stata compromessa dal correre dietro Daniel. 

Abbiamo disperatamente bisogno che sia in quello spazio così che Mercedes non abbia le opzioni tattiche che ha avuto. Sono convinto che Checo arriverà con il miglioramento della fiducia e il passare del tempo in macchina". 

Ordine d'arrivo GP Spagna