Haas, GP di Stiria: Steiner grazia Mazepin per l'entrata dura su Schumi

Haas, GP di Stiria: Steiner grazia Mazepin per l'entrata dura su Schumi© Getty Images

Sull'episodio di gara tra Nikita e Schumacher, il team principal relega il tutto a normale condotta di gara, dura. Mick guarda al GP di Stiria come un week end ordinario, 7 giorni dopo si potrà provare qualcosa di diverso nelle libere

F.P.

23 giugno

Stiria e Austria per provare qualcosa di diverso, costruire una base sul programma ordinario di lavoro e, da lì, nel secondo GP in programma 7 giorni più tardi, sperimentare. È la prospettiva con la quale in Haas, Schumacher e Mazepin, guardano al doppio appuntamento del Red Bull Ring.

Normale battaglia

Schumacher e Mazepin ancora con scorie polemiche nel dopogara del GP al Paul Ricard, stavolta tutt'altro segno rispetto all'episodio all'ultimo giro corso a Baku. Stavolta si è trattato di battagliare per la posizione a inizio gara, in fondo al gruppo, d'accordo, ma pur sempre qualcosa per misurarsi e prendere le misure alla monoposto. 

L'editoriale del direttore: La crisi Mercedes infiamma il Mondiale di F1

Schumacher ha criticato il sorpasso di Mazepin in curva 3, con passaggio nella via di fuga per la Haas 47. Sul punto, Guenther Steiner ha emesso un verdetto assai chiaro: "Sinceramente, quando è accaduta la cosa non l'ho vista bene, mi servirebbe una telecamera aerea. Mick ha provato a passare Russell e ha dovuto rallentare, Nikita ha colto l'opportunità e ha preso l'interno. 

Ho parlato con entrami e penso che, nella situazione specifica, si sia trattato di un episodio di gara, non è stato affatto scorretto. Penso che sia stato un duro gareggiare".

Red Bull Ring da interpretare

Il Red Bull Ring darà molte chance di battaglia e si preannuncia una gara movimentata. Pista alla quale prendere le misure, al millimetro, per sfruttare al meglio la qualifica. Pista corta, distacchi ridotti e la necessità di interpretare al 100% le ultime due curve prima del traguardo, ad altissimo rischio track limits, dove non vere e proprie rotture della sospensione, se i dissuasori torneranno a essere limite fisico invalicabile.

"Non ho guidato una F1 su questa pista, difficile descriverla ma guardandola ci sono tre curve molto veloci, curva 6, 7 e ancora la 9. Abbiamo grandi punti di frenata, impegnano la macchina e i freni. Non vedo l'ora di scendere in pista.

Sarà un duplice appuntamento e con il team potremo provare qualcosa nel secondo week end, nelle libere 1 e 2, perché di solito dobbiamo condurre dei programmi diversi e provare certe cose. Lo faremo nel primo week end e nel secondo potremo provare altre cose. Avremo tante informazioni e speriamo di assettare la macchina al suo massimo potenziale", dice Schumacher.

Diversi, GP di Stiria e GP d'Austria, lo saranno anche per la selezione delle mescole, con la morbida C5 prevista in "gara-2". "Il primo week end sarà più facile tenere le gomme in vita ma, potenzialmente, scaldarle potrebbe essere un po' difficile.

Nel secondo week end cambierà un po' ma le strategie credo resteranno le stesse".

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi