Perez, GP di Stiria e Austria quel che serve per velocizzare i progressi

Perez, GP di Stiria e Austria quel che serve per velocizzare i progressi© Getty Images

Correre due gare sulla stessa pista consentirà al pilota messicano di sfruttare al massimo la Red Bull sul circuito di casa. Verstappen sottolinea la vittoria del Paul Ricard "di strategia": "Adesso così per tutto l'anno"

Fabiano Polimeni

23 giugno 2021

È un Sergio Perez in crescendo, quello che arriva al GP di Stiria. Fino a poche gare fa, era appena Barcellona, raccontava come finisse le gare e fosse un po' come essere pronto ad affrontare le libere. Tanto è complesso il percorso di scoperta di una nuova monoposto e l'adattamento del proprio stile di guida.

Così, Stiria e Austria, due gare in 7 giorni sulla stessa pista, potranno moltiplicare la rapidità di una crescita comunque evidente, apprezzata a Baku e al Paul Ricard. "È stato un week end positivo ed è fantastico per la squadra aver conquistato punti importanti nel campionato Costruttori. Da parte mia sto ancora compiendo progressi e le cose iniziano a mettersi al loro posto, tutto va nella giusta direzione. 

Leggi anche - Wolff, Mercedes all'attacco nel GP di Stiria

Abbiamo lavorato molto bene in Francia, la strategia ha funzionato. Siamo ancora in una fase iniziale della stagione, dobbiamo continuare a lavorare sodo e trattare ogni gara come se fosse l'ultima", spiega Checo.

Due GP come fossero uno

Sul peso specifico di una doppia gara in sequenza, aggiunge: "Non vedo l'ora di correre con Red Bull nel GP di casa. Avremo due week end sulla stessa pista e penso che mi aiuterà molto in termini di progressi ed esperienza in macchina. In passato il team ha fatto bene, speriamo che lo stato di forma continui e di ottenere buoni risultati".

Vittoria "inattesa"

Lo "storico" di Red Bull nel GP di casa registra la prima vittoria con Honda, ma anche le difficoltà legate all'affidabilità un anno fa. Il team arriva in testa alle due classifiche iridate e, soprattutto, dopo aver inferto un colpo netto a Mercedes. Su una pista Mercedes, con le nuove disposizioni su ala posteriore e gomme, la RB16B ha detto chiaramente d'essere monoposto buona per ogni circuito. "È stato un week end incredibile. Sono felicissimo della vittoria, abbiamo vinto la gara sulla strategia. Spero potremo tenere questo tratto per il resto dell'anno.

Non ci aspettavamo di essere così competitivi al Paul Ricard, stiamo vedendo però come ogni week end sia diverso quanto a competitività e non sai mai dove sarai finché non scendi in pista. Non sai cosa riusciranno a fare gli altri, non ci aspettavamo questo risultato e rende la cosa ancor più appagante", analizza Verstappen.

Alonso, il fattore gomme per sfidare Ferrari


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi