Giro sontuoso e pole position per Max Verstappen nelle qualifiche del GP Stiria. Seconda partenza al palo consecutiva per l'olandese della Red Bull, che ha piegato la resistenza delle Mercedes, la quale ha chiuso con Bottas 2° ed Hamilton 3°. La penalità rimediata ieri farà scalare il finlandese in quinta casella a beneficio di Lewis, Norris e Perez. Leclerc è 7°, Sainz appena 12°.

Hamilton con tre tentativi ma non basta

Lewis Hamilton, riuscendo a salvare un treno di morbide, ha addirittura provato tre tentativi nella fase finale delle qualifiche, ma a niente è servito contro l'1'03"841 di Max Verstappen. L'inglese è finito pure dietro a Bottas, secondo a 194 millesimi, mentre Hammer ha rimediato un distacco di 0"226. La penalità del finlandese però regalerà comunque la prima fila al numero 44, e di questo beneficeranno anche uno straordinario Norris, oggi 4° a 279 millesimi, e Perez, 5° con un ritardo di 0"327. Molto bene Gasly, 6° a 0"395, con Pierre che precederà Charles Leclerc, 7° a 0"631. Dietro al ferrarista, che ha lottato in una giornata difficile per la Rossa, scatterà Tsunoda, quindi quinta fila per Alonso e Stroll.

Q2: Sainz escluso

 
Mentre Verstappen e le Mercedes si prendono il lusso di passare il taglio con gomma media (e sarà con questa che partiranno domani se non pioverà), tutti gli altri battagliano sul filo dei centesimi per strappare l'accesso alla top ten. Applausi per Russell, fuori con l'11° tempo ed a soli 8 millesimi dalla decima posizione occupata da Stroll. Nel susseguirsi di tempi cancellati nel finale di Q2, matura una classifica che vede Sainz 12° (sarebbe stato eliminato anche senza la cancellazione del tempo) davanti a Ricciardo, Vettel e Giovinazzi. 

Ferrari, molto lavoro del venerdì dedicato al passo gara

Q1: Ocon fuori a sorpresa

Prima parte della qualifica intensa, con distacchi molto contenuti tra una vettura e l'altra. Un Q1 così serrato come praticamente non avevamo mai visto, dal momento che tra il più rapido, Verstappen, ed il primo degli esclusi, Latifi, ci sono meno di sette decimi. Oltre al canadese, fuori a sorpresa Ocon con il 17° tempo, quindi esclusi anche Raikkonen, Schumacher e Mazepin.

I passi gara del venerdì

Aggiornamento, penalizzato Tsunoda

I commissari di gara hanno inflitto una penalità di tre posizioni a Tsunoda, per aver ostacolato Bottas in curva 4 durante la Q3. A causa della punizione, il giapponese dell'Alphatauri scende in unicesima posizione, mentre Alonso sale in ottava, Stroll in nona e Russell in decima. 

La griglia di partenza

Fila 1: 1. Max Verstappen (Red Bull) 1'03"841  2. Lewis Hamilton (Mercedes) +0"226
Fila 2: 3. Lando Norris (McLaren) +0"279  4. Sergio Perez (Red Bull) +0"327
Fila 3: 5. Valtteri Bottas (Mercedes) +0"194 (penalità)  6. Pierre Gasly (AlphaTauri) +0"395
Fila 4: 7. Charles Leclerc (Ferrari) +0"631 8. Fernando Alonso (Alpine) +0"733
Fila 5: 9. Lance Stroll (Aston Martin) +0"867 10. George Russell (Williams)
Fila 6: 11. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)*penalità 12. Carlos Sainz (Ferrari)
Fila 7: 13. Daniel Ricciardo (McLaren) 14. Sebastian Vettel (Aston Martin)
Fila 8: 15. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 16. Nicholas Latifi (Williams)
Fila 9: 17. Esteban Ocon (Alpine) 18. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)
Fila 10: 19. Mick Schumacher (Haas) 20. Nikita Mazepin (Haas)