Sainz: "Conosco il mio valore, il futuro sarà bello"

Carlos parla dell'ingaggio di Hamilton in Ferrari e allude a movimenti di mercato visti dall'interno nel corso del 2023. Resta da definire il futuro e su quale progetto puntare

8 febbraio

Tra il test gomme di Barcellona e la giornata di prove a Fiorano, con la F1-75, per Carlos Sainz c'è stata anche l'opportunità di girare sui kart e presentare la sua linea CS55 Racing Kart, telaio realizzato in collaborazione con OTK Kart Group. Primi giri a Cremona con la versione motorizzata VTZ e quella ROK SV.

Inevitabilmente, un appuntamento nel quale parlare delle manovre di mercato della Ferrari, dell'ingaggio di Lewis Hamilton che porta Sainz a doversi muovere sul mercato. Un annuncio sorprendente? Non esattamente, a leggere tra le righe delle parole di Carlos.

Sainz e i movimenti di mercato intuiti 

"Sto bene, lavoro per il futuro ovviamente e l'anno che ci aspetta sarà molto, molto importante. Sarà il mio ultimo con la squadra e voglio farlo al meglio possibile. Per questo sono qui sui kart, per allenarmi e prepararmi al massimo.

Ovviamente, queste cose, dall'interno sapevo cose e vedevo cose prima di voi", dice intervistato da Sky. "Mi sono preparato con la mia squadra per tutti i cambiamenti che arriveranno. Come ho detto non voglio pensare se non a questa stagione e a come fare il massimo per la Ferrari, per questo campionato che è importante".

Mettendo insieme le tessere e gli indizi, col senno di poi le indiscrezioni di stampa inglese, già nel maggio del 2023, erano reali circa i contatti tra Hamilton e il presidente Elkann per provare a convincere Lewis del progetto Ferrari. 

Ancora, Sainz che quando parlava del proprio futuro e dei rumours che lo volevano vicino ad Audi, indicava con precisione come la priorità nelle discussioni l'avrebbe avuta la Ferrari, per arrivare a un accordo in inverno. Viceversa avrebbe guardato altrove. 

L'editoriale del Direttore: Hamilton, rosso shocking

Il valore di Carlos e il miglioramento continuo

Ora per Sainz non mancheranno le opzioni. Mercedes? Il progetto Audi accettando una stagione di ritorno in posizioni arretrate della griglia? Altri scenari oggi imprevedibili?

"Penso di essere un pilota che ogni anno è diventato più forte, ho sempre fatto passi avanti e sto continuando a crescere. Farò 30 anni nel 2024 e mi sento più motivato che mai. 

Sono molto tranquillo, so qual è il mio valore di pilota e so che ci saranno cose belle nel futuro. Per ora l'obiettivo più bello è fare il massimo con la Ferrari.

Quest'ultima settimana è sicuro che non ha dato sensazioni 'normali' per cominciare l'anno. Nel momento in cui metterò il casco in Bahrain, però, quando inizierò a lavorare, sentirò solo di voler andare più forte possibile e se ci sarà l'opportunità di essere Campione del Mondo sarò lì per coglierla".

Hamilton-Ferrari, Minardi: Lewis da solo non basta


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi