Il web non perdona. A poco serve cancellare i video che si postano sui social, perché c'è sempre qualcuno che non solo vede, ma riesce anche a salvarlo e quindi ripubblicarlo. Mikita Mazepin, il pilota russo che il prossimo anno debutterà in Formula 1 con la Haas insieme a Mick Schumacher, rischia grosso per una stories postata sul suo profilo Instagram.

Il 21enne era già nel mirino della Fia per condotte antisportive e doppie penalità in Formula 2, dove ha appena chiuso la stagione 2020 col quinto posto in classifica generale piloti col team Hitech Grand Prix. E la Federazione dopo quest'altra bravata potrebbe prendere dei seri provvedimenti nei suoi confronti, che potrebbero avere delle conseguenze anche sul suo futuro imminente nel Circus, non essendo il suo comportamento in linea con i valori promossi dal motorsport.

Mick Schumacher, campione come papà: dalla F4 al trionfo in Formula 2

Molestie ad una ragazza

La stories che Mazepin ha pubblicato sul suo profilo ufficiale lo ritrae al volante di una Bentley, con degli amici, mentre guida in autostrada. Peccato che nei sedili posteriori un ragazzo sia accanto ad una ragazza seminuda e decisamente poco sobria, alla quale poi tocca il seno. Il video, con tanto di tag della ragazza accompagnato dalla didascalia "E' lei la migliore", è stato tolto presto dallo stesso Mazepin anche se ovviamente a poco è servito, visto che è stato ripreso e ripostato anche su Twitter da motli utenti.  

Sempre sui social è partita la protesta e l'indignazione per quando accaduto ed è già diventata virale la petizione da firmare per escludere Mazepin dal prossimo Mondiale di Formula 1.

La condanna della Haas

Intanto il team con un post su Twitter è intervenuto subito per prendere distanze dall'accaduto: "Il team Haas F1 non tollera il comportamento di Nikita Mazepin nel video recentemente pubblicato sui social media. Inoltre, il fatto che il video sia stato pubblicato sui social media è una condotta che il team trova ripugnante. La vicenda è stata trattata internamente e non sono previsti ulteriori comunicati o commenti sulla questione".

Le scuse di Mazepin

Prontamente anche il pilota russo, vista la portata mediatica del video, ha usato ancora i social, questa volta Twitter, per scusarsi di quanto successo. Sperando di farsi perdonare e di rimediare al suo comportamento decisamente poco dignitoso, per non dire altro.  

“Voglio scusarmi per il mio comportamento sia per quanto riguarda la mia condotta sia per il fatto di aver postato il tutto sui social media. Sono mortificato per l’imbarazzo che ho causato al team Haas. So di aver recato un danno a me stesso e di aver deluso molte persone. Sarò un pilota di F1 e questi comportamenti non sono ammessi. Prometto che imparerò e che farò tesoro di questa vicenda”.

Parla la ragazza

Alla fine per placare i toni è intervenuta anche la giovane protagonista del video. Modella e influencer venezuelana, conosciuta come Alma de Caribe, Andrea D'Ival ha difeso il suo amico Nikita con un post su Instagram: "“Ciao a tutti, volevo solo dire che io e Nikita siamo amici da diverso tempo e che tutto quello che si è visto in quel video non era nulla di serio. Ci fidiamo l’uno dell’altra e il video ha ritratto una maniera stupida di scherzare tra noi. L’ho pubblicato io nelle sue stories come scherzo. Sono profondamente dispiaciuta. Posso darvi la mia parola che Nikita è una brava persona e che non farebbe nulla che potrebbe ferirmi”.