Il TCR Italy Touring Car Championship ha debuttato sul circuito del Mugello con una gara incandescente, conclusa con la vittoria del campione in carica Salvatore Tavano, bravo a portare in trionfo la nuova CUPRA Leon Competicion, schierata dalla Scuderia del Girasole by CUPRA Racing in anteprima mondiale.

Sul podio anche Marco Pellegrini su Hyundai del team Target Competition e Felice Jelmini sulla Hyundai di PMA Motorsport.

“E’ stata una vittoria di squadra, da Pierantonio Vianello, direttore di CUPRA Italia, a Tarcisio  Bernasconi, patròn della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing, ognuno di noi ha fatto la propria parte per iniziare nel migliore dei modi l’avventura con la nuova Leon Competicion. E’ stato ed è difficile, perché per tutti noi si tratta di una novità, ma questa vittoria la volevo fortemente e sono felice di aver portato al successo la prima nuova CUPRA TCR”, ha detto Salvatore Tavano.

Avevamo un’incognita sull’usura delle gomme, non avendo avuto la possibilità di eseguire dei long run durante le prove libere, per questo ho puntato a dare tutto subito, nella speranza di poter gestire poi un eventuale vantaggio, invece il corpo a corpo è durato per tutta la gara. Dobbiamo sicuramente migliorare, ma non potevamo desiderare un inizio migliore”, conclude Salvatore Tavano.

Così la gara

Dopo la spettacolare partenza delle 23 vetture TCR, scattate da ferme dalla griglia, Pellegrini ha provato a involarsi al comando, ma Tavano si è portato subito alle sue spalle, scavalcando il poleman Eric Brigliadori, al suo primo start nel TCR Italy. Alle loro spalle un gruppo inferocito, capitanato dall’argentino Franco Girolami sulla Honda di MM Motorsport.

Al terzo passaggio Salvatore Tavano ha rotto gli indugi e si è lanciato come se non ci fosse un domani nel discesone tra la curva Casanova e la Savelli, sorprendendo Pellegrini e portandosi al comando. Il lombardo non si è dato per vinto e ha provato a riportarsi davanti, ma Tavano ha sempre puntualmente risposto.

Pellegrinelli ha corso anche qualche rischio nel tentativo di riportarsi davanti, cosa che lo ha indotto ad accontentarsi della seconda posizione. Stoica rimonta di Felice Jelmini sulla Hyundai di PMA Motorsport. Il pilota varesino era partito dall’ultima casella in griglia per via di un problema all’idroguida durante le qualifiche ma è riuscito a scalare posizioni e, con la complicità di alcuni ritiri, è riuscito a cogliere un insperato podio.

Alle loro spalle Michele Imberti, sulla CUPRA di Elite Motorsport, quarto al traguardo ma primo delle vetture con cambio DSG, davanti a diverse TCR sequenziali.

Ottima quinta posizione per Francesca Raffaele, sull’Audi sequenziale di BF Motorsport, mentre Matteo Poloni, su Audi DSG, ha concluso sesto, ma secondo delle vetture con cambio non sequenziale. Alle spalle delle Hyundai di Ettore Carminati e Mauro Guastamacchia si è piazzato il diciassettenne Alessandro Giardelli, terzo delle DSG dopo aver conquistato la pole fra le vetture non sequenziali.

Bel piazzamento in top ten per Raffaele Gurrieri, pilota diversamente abile che guida con il solo ausilio delle mani, al debutto nel TCR Italy con la CUPRA DSG della Scuderia del Girasole by CUPRA Racing.

Undicesima posizione per Carlotta Fedeli su Volkswagen Golf DSG davanti alla Opel di Andrea Argenti.

Tredicesimo Riccardo Romagnoli su Volkswagen Golf davanti alla CUPRA DSG di Fabio Antonello e a quella di Nicola Guida, portacolori della Scuderia del Girasole. Sedicesimo Federico Paolino davanti a Riccardo Ruberti.

Diversi i ritiri, molti per dechappaggio: Eric Brigliadori, portacolori di BF Motorsport, Franco Girolami e Max Mugelli di MM Motorsport e Simone Pellegrinelli, con la seconda CUPRA della Scuderia del Girasole. Appuntamento con il traguardo rimandato a domani anche per Francesco Savoia e Damiano Reduzzi.

Gara 2 si svolgerà domani - domenica - alle ore 13.10 in Diretta MS Motor TV (canale 228 di SKY) più streaming su www.acisport.it e sulla pagina Facebook del TCR Italy.

Qualifiche Gp Ungheria, Leclerc: "Fiducia nel nostro passo gara"