Quello tra Austin e Città del Messico sarà l'ultimo "back-to-back" stagionale e per i due appuntamenti nel continente americano la Pirelli ha selezionato le medesime coperture della gamma 2016: medie, morbide e supermorbide. Il Gran Premio del Messico è tornato in calendario dopo un'assenza di 23 anni e, tra le note tecniche di rilievo che hanno contraddistinto il week end 2015, i piloti hanno dovuto fronteggiare un asfalto ovviamente nuovo, di recente posa e con livelli di aderenza ridotti, anche a causa delle temperature elevate (in gara fino a 52° C).

Scenario frequente, che si accompagna a un'evoluzione del fondo nel corso degli anni, verso un incremento dell'aderenza. Ed è quello che i piloti si attendono tra due domeniche, quando potranno contare sulle Pirelli a banda rossa che dovrebbero assicurare maggior vivacità strategica, mancata quasi del tutto nel 2015.

I 71 giri di gara videro un diffuso utilizzo delle gomme medie, con i primi tre a effettuare due stint dopo quello iniziale sulle morbide. Scelsero strade diverse i due Red Bull, quarto Kvyat davanti a Ricciardo, optando per l'alternanza soft-medium-soft. Controcorrente la scelta di Sergio Perez, autore di un solo pit, grazie a 53 giri percorsi su gomme medie.

Chiaramente la scelta di tutti i piloti si è sbilanciata verso le gomme rosse quest'anno. Spiccano gli 8 treni a disposizione delle due Toro Rosso, mentre i big equilibrano la disponibilità di gomme morbide e supermorbide. Hamilton avrà un treno di soft più di Rosberg, che recupera sulle medie; lo stesso accade in Ferrari, dove si segnala la distribuzione dei 13 set disponibili di Raikkonen: avrà solo 2 treni di gomme a banda bianca, 5 di morbide e 6 di supermorbide, quest'ultime allineate alla scelta di Vettel. E' Nico Rosberg, invece, ad avere un approccio molto bilanciato: 4 set di medie, 4 di morbide e 5 di supermorbide. 

Sterzi a parte: Occhio che Kimi è più efficace di Vettel

"Estrema" la decisione di Gutierrez, l'unico ad avere un solo treno di gomme medie - quello obbligatorio e imposto dalla Pirelli, da portare in gara insieme a un set di gomme morbide -.

Austin, Hamilton obbligato a vincere: "Darò tutto"

Supersoft da scoprire a Austin