Mercedes imprendibili in Giappone. Il weekend di gara di Suzuka è iniziato nel segno del tifone Hagibis, che ha stravolto il programma di gara, e di Valtteri Bottas che, in entrambe le sessioni, ha messo il muso della sua W10 davanti anche a Hamilton.

Doppietta pesantissima per le Frecce d’Argento. Infatti, se il maltempo impedirà lo svolgimento delle qualifiche, previste per domenica mattina, saranno i tempi delle FP2 a comporre la griglia di partenza del GP.

Cosa ha detto Bottas

Dunque, con il suo 1:28.731”, il pilota finlandese ha in tasca la pole virtuale: “È stata una giornata molto positiva per noi - Ha commentato Bottas - È sempre molto divertente guidare queste auto su questa pista. Sono molto contento della macchina in generale, mi sono sentito bene fin dall'inizio. Penso che possiamo ancora apportare alcune piccole modifiche per migliorare l'equilibrio della vettura, ma nel complesso si è sentito bene sia sul giro secco che sul long run”.

Con il programma di lavoro compresso in una giornata, c’è stato molto lavoro da fare in poche ore: “Abbiamo usato alcune delle gomme di sabato oggi, il tempo è rimasto bello, quindi abbiamo avuto l’opportunità di girare molto, cosa positiva. Domenica saremo tutti molto vicini, sia in qualifica sia in gara, quindi dobbiamo continuare a spingere. Domani abbiamo un giorno di riposo inaspettato, ma sono sicuro che il team mi terrà occupato. Ci sono molti dati da analizzare, dai quali trarre il maggior numero di informazioni possibili”.

Cosa ha detto Hamilton

Anche Hamilton conferma come la W10 si sia trovata subito a suo agio tra le curve di Suzuka: “È davvero incredibile guidare questa pista, è grandioso il vantaggio che abbiamo tra le chicane del primo settore. Nel complesso è stata una buona giornata, abbiamo completato il nostro programma ma è un work in progress, ci sono sempre punti in cui ci si può migliorare. Valtteri ha mostrato un buon passo e sembra che siamo in una buona posizione a questo punto del fine settimana. Questa è una pista che mi piace molto, quindi non vedo l'ora di tornare in macchina. Stasera e domani analizzeremo i dati, in modo da farci trovare pronti domenica”.

Leggi anche:

Mercedes, gli aggiornamenti per il GP del Giappone