Al lavoro sul 2020 al mattino, con prove d’ala concettualmente d’ispirazione Ferrari, per Mercedes. Al lavoro per chiudere in bellezza la stagione, nella sessione che conta ad Abu Dhabi. Le libere 2 dicono dell’uno-due Bottas-Hamilton, in un venerdì che per Lewis è stato anche di sperimentazione sul fronte dell’assetto, scelte rispolverate dopo averle esaminate durante l’anno, senza effetti positivi, spiega.

Così, il gap da Bottas è una parentesi destinata a chiudersi al sabato, con il ritorno alle soluzioni d’assetto più efficaci. “E’ stato un venerdì un po’ insolito per me, ho faticato per entrare nel ritmo ma hai le giornate buone e quelle cattive. La macchina va bene ma ci sono aree sulle quali possiamo lavorare come team e aree sulle quali devo lavorare io personalmente.

Leggi anche: GP Abu Dhabi, l'analisi delle prove: effetto PU fresche

Stanotte mi siederò per far sì che domani inizi nel modo giusto. Ho provato a esplorare alcune strade nuove in macchina, sappiamo già con quali soluzioni funziona bene perciò ho spinto la monoposto in direzioni diverse per provare a capire se ci fosse dell’altro che potessi utilizzare dalla macchina e le gomme per il futuro”, analizza Lewis.

Bottas reprimenda per l'incidente con Grosjean

Per due sessioni di libere comandate con il miglior tempo, il venerdì di Valtteri Bottas ad Abu Dhabi lo ha visto rimediare l’attesa penalizzazione per il nuovo motore termico, turbo e MGU-H, insieme a un’inattesa collisione nelle libere 2 con Romain Grosjean. Reprimenda per Valtteri, ritenuto responsabile dalla direzione gara e, prima ancora della decisione, da Toto Wolff.

Verstappen: in qualifica saremo vicini

Sull’episodio, Bottas ha commentato: “Pensavo mi avesse visto provare il sorpasso all’interno ma nel mentre ho capito che non mi aveva visto e non c’era più alcun modo per tirarmi fuori”.

Black Friday 2019:  la promo per leggere Autosprint

Se Hamilton ha sperimentato soluzioni alternative d’assetto, la base costruita da Bottas lo soddisfa per il bilanciamento: “E’ stata una buona giornata, la macchina sin dall’inizio è apparsa ben bilanciata e il motore nuovo sembra funzionare bene.

In entrambe le sessioni in passo è stato competitivo, da questo punto di vista quindi inizio l’ultimo week end dell’anno col piede giusto, sebbene sia convinto che resti spazio per migliorare domani”.