All'appello, stanno rispondendo quasi tutte presente. Le squadre di F.1 non si stanno facendo sfuggire l'occasione di macinare qualche chilometro in pista in vista dell'inizio del campionato in Austria, ed a queste si aggiunge l'AlphaTauri, che andrà in pista domani ad Imola.

Red Bull attesa a Silverstone

In pista l'AT01

C'è chi ha scelto la strada delle monoposto 2018, con la possibilità di girare a piacimento, come Mercedes, Ferrari e Renault, e chi invece ha preferito percorrere meno chilometri ma utilizzare la monoposto 2020 ricorrendo al filming day, come la Racing Point. Questa è la strada intrapresa dall'AlphaTauri, che domani utilizzerà il secondo ed ultimo filming day a disposizione (il primo è stato usato ad inizio stagione per uno shakedown prima dei test invernali, a Misano) per quest'anno. La scorsa settimana i piloti Daniil Kvyat (giovedì) e Pierre Gasly (venerdì) hanno fatto gli ultimi adattamenti ai sedili, e domani torneranno al volante dell'AT01. Non potendo andare oltre i 100 chilometri concessi dal regolamento, ai piloti spetteranno 50 chilometri a testa, che sulla pista di Imola (4909 metri) significano una decina di giri ciascuno.

F1, arrivano le nuove grafiche

IL fire-up

La notizia è stata confermata dalla scuderia faentina in un tweet che mostrava il fire-up di ieri, ovvero l'accensione della power unit. I motori si stanno scaldando, il 5 luglio è sempre più vicino.