All'inizio dell'era ibrida si parlava di "bottone magico", poi più recentemente si è cominciato ad indicarlo come "party mode". Due modi diversi per indicare la stessa cosa, ovvero la mappatura più spinta possibile, quella da utilizzare per il giro secco in qualifica.

Gp Spagna, nuovo telaio per Vettel

Attacco alla superiorità Mercedes

Tutti i motoristi hanno una configurazione speciale della power unit da utilizzare per la massima potenza, ma è indubbio che la Mercedes, biennio 2018-2019 a parte, sia sempre stata davanti in questo contesto. Ed a Brixworth, dove nascono i motori campioni del mondo dal 2014 ad oggi, non saranno contenti delle nuove intenzioni della Fia, volte ad eliminare appunto questo "party mode" in qualifica.

Williams, niente appello contro la Racing Point

Si punta ad averla come regola dal 2021

La Federazione infatti sarebbe intenzionata ad introdurre una regola che obblighi le squadre ad utilizzare la stessa mappatura tra qualifica e gara, facendo rientrare in sostanza la mappatura del motore sotto la regola del parco chiuso, che vieta interventi tra il sabato e la domenica. Questo a partire dal campionato 2021, con il chiaro intento di arginare la superiorità Mercedes nel giro singolo.

Ma queste F1 sono troppo facili?

Una specie di Bop?

Per ora è solo un'idea che dovrà essere approvata, ma la linea sarebbe questa. Probabilmente non il massimo della sportività, e guardandola più in generale rischierebbe di passare come una sorta di Bop per mantenere ravvicinato il livello della griglia di partenza. Ne sentiremo riparlare.