Se in casa Haas, Guenther Steiner, ha ammesso come a volte possa servire cambiare – in materia di piloti e mercato, tema che verrà discusso con Gene Haas nelle prossime gare – lo scenario legato ad Alfa Romeo registra l’incertezza sul futuro di Kimi Raikkonen, a Spa sul punto ha confermato di non aver deciso se proseguire o meno nel 2021, e il sedile di Antonio Giovinazzi da rinnovare.

Marko: Red Bull da mondiale, nel 2012 60 punti dietro la Ferrari

Ha portato gli unici punti stagionali ad Alfa Romeo Antonio, un anno fa con l’insidia di un Nico Hulkenberg allora in uscita da Renault. Dalla Germania, Ralf Schumacher commenta quella che potrebbe essere un’accoppiata Alfa 2021, immaginando un Hulkenberg accanto a un rookie, per assortire esperienza e il nome di un giovane pilota.

Le libere 1 per provare

Sulle scelte di mercato del team non va dimenticato come un sedile sia di assegnazione Ferrari e il nome di Mick Schumacher – destinato a effettuare un turno di libere 1 entro fine anno, possibilità confermata da Vasseur – fa parte di un lotto con all’interno Giovinazzi e gli altri giovani FDA, Ilott e Shwartzman, impegnati in F2.

“Mettiamola in questo modo, Alfa è ovviamente molto vicina a Ferrari e avrebbe senso dare a un rookie la possibilità, ci sono alcuni giovani piloti Ferrari e si potrebbe farli girare benissimo al venerdì.

L'editoriale del direttore: Pure Wolff vuole una Ferrari migliore

La stagione Alfa non è andata così bene, per usare un eufemismo. Si può prendere questo rischio, penso che in vista del 2021 stiano cercando due piloti, uno d’esperienza e un ragazzo, chissà forse parleranno a Nico Hulkenberg”, le parole di Ralf a Sky Germania.