Aspettando Daniel Ricciardo, su altre prestazioni rispetto all'esordio difficile finora in McLaren, a Woking si godono un super-Lando Norris e, ancor di più, un progetto che su tre appuntamenti corsi ha dimostrato di essere competitivo in condizioni tra le più varie.

Una MCL35M "per tutte le stagioni", che dovrà confermarsi nel GP di Spagna alle porte (annota gli orari del week end), dopo aver saldamente ribadito la propria velocità a Portimao e rafforzato il ruolo di terza forza del campionato. Alla Ferrari il compito di insidiare un pacchetto al momento in grado di ottimizzare le tre uscite disputate.

GP Portogallo, la gara in 5 punti

Pacchetto completo

È la completezza della MCL35M l'aspetto di maggior soddisfazione per Andreas Seidl, che analizza come sia "fantastico vedere che dopo tre gare abbiamo avuto assolutamente una macchina sempre in grado di essere la terza migliore. 

Rispetto ai nostri avversari le differenze sono piuttosto marginali in questa lotta ma sembrerebbe che abbiamo una macchina completa, perché ripeto siamo stati in tutte e tre le gare lì".

L'inverno speso dalla McLaren sullo sviluppo del progetto 2021 ha visto un nuovo telaio, una nuova power unit, la ricerca di strade tecniche originali, come l'interpretazione della norma che limita le derive e la loro altezza nei canali del diffusore. I frutti sono nel terzo posto nel mondiale Costruttori, 53 punti contro 42 della Ferrari, nel terzo di Norris tra i Piloti, a 37 punti contro i 32 di Bottas.

Fluttuazioni sconosciute

Sakhir, Imola, Portimao, la costante tra le squadre dietro Mercedes e Red Bull è stata una McLaren a guidare il gruppo, mentre "già si vedono altre macchine con alti e bassi, dovuti al circuito, ed è qualcosa di positivo", approfondisce Seidl. "In generale, penso che sia molto incoraggiante aver fatto ancora, sia al sabato che alla domenica, un passo in avvicinamento a Red Bull e Mercedes.

Non dobbiamo dimenticare come, probabilmente, un anno fa in una gara come questa - corsa al massimo da Lewis e Max fino all'ultimo giro - ci avrebbero doppiati". Sainz, sesto un anno fa, doppiato e le Mercedes a controllare la gara. Norris, quinto domenica scorsa, 51" di distacco da Hamilton ha spingere al massimo con Verstappen a insidiarlo.

Ross Brawn, è un Verstappen in assetto campionato

"Se osserviamo la cosa da questa prospettiva, siamo riusciti a compiere un buon passo in avanti quanto a distacco nel tempo sul giro, ed è positivo. Sappiamo di dover, semplicemente, continuare a lavorare sodo. Dobbiamo compiere grandi passi in avanti per tornare a essere in lotta in pista con questa gente.

Non avviene in una notte, serve tempo ma la cosa importante è aver fatto questi progressi continui e perciò sono molto contento di ciò che sto vedendo".

Classifica mondiale Costruttori