Dalla pole al quarto posto di Leclerc, fino all'ottavo di Sainz. Non è un weekend da buttare per la Ferrari che però non può certo dirsi soddisfatta della gara portata a termine in Azerbaijan, corsa sempre nell'ombra. Fortunatamente per la squadra però dei punti sono stati raccolti a Baku, preziosissimi per la lotta con la McLaren e per la conquista del terzo posto nella classifica del Mondiale Costruttori, seppur con solo 2 punti di vantaggio.

A fare come sempre il bilancio della domencia è il team principal di Maranello, Mattia Binotto che sottolinea una prestazione molto al di sotto delle aspettative: "Con le soft sapevamo di essere un po' più in difficoltà nel primo stint, poi ci siamo complicati la gara. Se la sono complicata i piloti stessi. Però restano le due pole consecutive e da oggi il terzo posto nella classifica Costruttori anche se il vantaggio è minimo e, soprattutto, inferiore a quello che avrebbe potuto essere. E' stata una gara difficile, inferiore alle aspettative alla luce del risultato delle qualifiche di ieri. Sappiamo bene che per raggiungere i nostri obiettivi dobbiamo non soltanto migliorare la nostra vettura ma anche essere perfetti in ogni area e oggi non lo siamo stati

Leclerc, podio sfuggito: "Ci ho provato, tra poco arriveranno le vittorie"

Sainz: "Troppi errori e bloccaggi, col passo troppo lento"

"Non è sufficiente per me l'ottavo posto, avevamo il passo per fare di più - ha detto lo spagnolo -. Non una bella giornata, ho commesso un errore con le gomme non ancora in temperatura e alla ripartenza con le gomme usate non avevo abbastanza velocità. Dobbiamo investigare e capire perché in generale il passo non fosse così veloce come in qualifica, ho avuto problemi nel mettere in temperatura le gomme, ho fatto tanti bloccaggi con le anteriori, che fossero soft o dure, è qualcosa su cui c’è da migliorare.

Non è stato tutto negativo per la squadra, dei punti sono arrivati, ma io ho un po’ patito e non è stato un buon weekend per me. La partenza con due giri mancanti dopo la bandiera rossa di Verstappen? Non mi è dispiaciuta, anche se per me non è stata ideale perché non avevo un buon feeling con la macchina. Sicuramente è stato uno show e anche i piloti si sono divertiti".

Leclerc, podio sfuggito: "Ci ho provato, tra poco arriveranno le vittorie"