Tost: "Schumi era sul mio taccuino, ma c'erano ragioni politiche"

Tost: "Schumi era sul mio taccuino, ma c'erano ragioni politiche"© Getty Images

Il team principal dell'AlphaTauri ha rivelato di aver pensato a Mick Schumacher per la sua scuderia, anche se non poi non è arrivata una vera offerta per motivi "politici", dato che il tedesco era legato alla FDA

Se c'è qualcuno che sa cosa significhi far crescere un pilota, quello è Franz Tost. A Faenza, prima con la Toro Rosso e adesso con l'AlphaTauri, il manager austriaco ha lavorato con tanti piloti che poi si sono fatti valere in Red Bull o altrove: oltre a Vettel e Verstappen, poi divenuti campioni del mondo, Tost ha svezzato gente come Ricciardo, Sainz e Gasly.

F1 2023: il calendario delle presentazioni

Tost, opinione su Schumi più che positiva

Tra questi poteva finire pure <


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 15,99 € 42,00

Abbonati ora

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi