Red Bull aggiornata in Ungheria, Verstappen: miglioramenti a tutto campo

Red Bull aggiornata in Ungheria, Verstappen: miglioramenti a tutto campo© Getty Images

"Risponde" agli sviluppi introdotti da rivali comunque distanti, Red Bull. Lo fa lavorando a tutto campo, come rivela Max. Perez insegue un cambio di segno delle prestazioni in qualifica

Fabiano Polimeni

19 luglio

Quando non hai punti deboli (o quasi) su un progetto come la RB19, il lavoro di sviluppo su quali aree lo orienti? Tutte. "Drag, curve da bassa, media, alta velocità. L'effetto del DRS, il consumo delle gomme. È su questo che stiamo lavorando e non sto scherzando".

Un serissimo Max Verstappen guarda al GP d'Ungheria, altro momento della stagione in cui Red Bull porterà aggiornamenti alla monoposto, per rilanciare una fuga nel mondiale che ha un vantaggio di assoluta sicurezza e, alle spalle, non vede rivali attrezzati al punto da mettere in discussione l'esito finale.

"Il GP d'Ungheria è sempre un appuntamento interessante. Lo scorso anno fu complicato fare le giuste scelte con la pioggia in arrivo e temperature più fredde, però come squadra restammo calmi e prendemmo le giuste decisioni.

Questo week end avremo un paio di aggiornamenti e speriamo che facciano quel che ci aspettiamo, in modo da trovare altra prestazione per le gare in arrivo", prosegue Max. 

"Vedremo dove ci posizioneremo su una pista sulla quale si gira con alto carico aerodinamico e curve relativamente lente. È un circuito fantastico sul quale guidare e anche molto tecnico. Assolutamente è un posto nel quale, ogni volta, non vedo l'ora di tornare".

Perez focus sulla qualifica

All'Hungaroring torna anche Daniel Ricciardo con Alphatauri. Torna con un obiettivo chiaro: prendersi il sedile della seconda Red Bull, sebbene con un orizzonte che guarda al 2025. Almeno formalmente, perché Perez, in mano, ha un contratto valido per tutto il 2024.

Ecco, Perez. Urge, da tempo ormai, un cambio di rotta e prestazioni in qualifica. Perché la Red Bull che domina nei due mondiali lo fa con un contributo ridotto di Sergio nelle ultime gare. 

"Quella in Ungheria è una gara importante per me, si tratta di mettere insieme l'intero week end. So che quest'anno, a volte, sono mancato nel momento della prestazione in qualifica, perciò l'attenzione sarà sul correre un sabato efficace, poiché so di avere alla domenica il passo gara e una macchina incredibile che dovrebbe trovarsi sul podio a ogni fine settimana". Analisi semplice e sincera, firmata Perez, che dalla sua ha la fiducia di Horner e Marko, nonostante i risultati sottotono delle ultime gare. "Ho continuato a lavorare sodo con la squadra, a Milton Keynes, per compiere dei miglioramenti".

L'Hungaroring il terreno per darne una dimostrazione pratica.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi