Aspettando una 24 Ore di Le Mans inedita, che apre il week end lungo (si parte mercoledì prossimo, con le verifiche tecniche) e porterà al via di sabato prossimo, Peugeot Sport si prepara a rivelare altro della propria partecipazione nel WEC – confermata anche dopo l’uscita di Rebellion, inizialmente co-partner – a partire dal 2022.

Dà appuntamento a venerdì prossimo, Jean Philippe Imparato – a.d. Peugeot –, da Le Mans, per illustrare come la casa del Leone affronterà il ritorno nell’Endurance, anzitutto in quale Classe. Ed è una settimana cruciale anche per scoprire tutti i particolari del regolamento dei prototipi LMDh e la convivenza con la Classe Hypercar.

Sportività elettrificata tra pista e strada

La piattaforma elettrificata che sarà delle categorie regine dell’Endurance vale, per i costruttori, un’importante vetrina da accostare alla produzione di serie. E Peugeot Sport imboccherà la via delle prestazioni sportive supportate da una componente elettrica attraverso progetti ibridi, come sarà la 508 Peugeot Sport Engineered, primo tassello e modello d’esordio del rinnovato brand Peugeot.

Sterzi a parte: La F.1 al Mugello? Ha vinto il Mugello!

“Peugeot Sport passa a una nuova pagina della propria storia con lo sviluppo di nuove tecnologie elettrificate ad alte prestazioni, risultato dell’esperienza e competenze tecniche dei propri team.

Il prossimo lancio della 508 Peugeot Sport Engineered e il ritorno nel WEC sono importanti traguardi di questo lavoro”, le parole del direttore Peugeot Sport, François Wales.

Nuova tecnica e nuovo logo (addio al giallo-blu-rosso, avanti un nero-giallo fluo), un'identità per la divisione sportiva Peugeot che, a Le Mans 2020, campeggerà all’esterno della curva Dunlop, con l’iconico Leone del marchio.