Due Le Mans ancora e sarà un Endurance grandi firme. Il WEC che in Classe Hypercar accoglierà la Ferrari, dal 2023, dopo aver registrato l'ingresso di Peugeot Sport il prossimo anno, sfidante di un monopolio Toyota che avrà una concorrenza agguerritissima. 

Verso il ritorno nella Classe di vertice del campionato Endurance, il dipartimento Competizioni GT diretto da Antonello Coletta si dirige portando avanti il lavoro sul progetto che scenderà in pista tra due stagioni. 

Ibrido e proto scelte obbligate

Ovviamente ibrido quattro ruote motrici e ovviamente un progetto prototipo: "Tutto il mondo Le Mans Hypercar si sta muovendo nella direzione dei prototipi, è una decisione logica. Esiste la possibilità di partire da un progetto stradale, ma è impossibile sviluppare un progetto che sia competitivo in pista. Sarà una Hypercar quattro ruote motrici, lo sono tutte tranne Glickenhaus", dice Coletta, intervistato da Sportscar365.

Leggi anche - WEC-IMSA, definita la convergenza tra Hypercar e LMDh

Con la presentazione del prototipo Peugeot 9X8 si è manifestato tutta la portata della rivoluzione Hypercar, con ampie libertà progettuali - che attengono al frazionamento e cubatura del motore, come all'aerodinamica - purché ci si muova entro paletti ben delimitati, di costi massimi, sviluppo possibile, risultati di carico aerodinamico massimo possibile.

Dalla pista alla strada

In Toyota si attende una piccola serie omologata per l'utilizzo stradale della Hypercar GR010 Hybrid, mentre in casa Peugeot si è glissato sulla possibilità che la 9X8 abbia una versione destinata ai collezionisti: non è tra i piani del marchio. 

In Ferrari il legame corse-prodotto è naturale, logico attendersi soluzioni tecniche dove non proprio una Hypercar in piccola serie, in futuro. Prospettiva sulla quale Coletta ha spiegato: "Vedremo in futuro. È una tradizione Ferrari produrre alcune applicazioni sul prodotto stradale dalle corse. Lavoriamo da vicino con i dipartimenti Ferrari stradali nel dipartimento Competitione GT. 

Siamo una grande famiglia e lavoriamo insieme al massimo risultato e al massimo carry-over (trasferimento di componenti; ndr), se ne avremo la possibilità, sulle auto stradali".

Nelle maglie larghe del regolamento, Peugeot ha colpito con la presentazione del concept 9X8 privo di ala posteriore, una scelta assolutamente insolita. Coletta, sul progetto Ferrari Hypercar, aggiunge: "Il regolamento è aperto e abbiamo delle opportunità per immaginare un'idea diversa. Lavoriamo sodo per produrre la migliroe possibile, adesso però sarebbe stupido mettere sul tavolo le nostre possibili idee che riteniamo siano migliori di quelle degli altri. Preferisco fare degli annunci di tanto in tanto".