Un Cavallino da domare nel WEC, Classe GTE Pro, un Giaguaro in Formula E. James Calado debutterà nei test collettivi di Valencia nella nuova esperienza nella serie elettrica, al volante di Jaguar, che ha scelto il pilota inglese accanto a Mitch Evans.

Sostituisce Alex Lynn, Calado. Il 2019 gli ha riservato in Ferrari la gioia di vincere la 24 ore di Le Mans, in equipaggio con Alessandro Pier Guidi e Daniel Serra, su 488 GTE, oltre al secondo posto ottenuto nel mondiale, titolo vinto nel 2017.

Torna al volante di una monoposto dopo il 2012 che lo vide correre in GP2, Calado. “Questo era uno dei sedili più desiderati in Formula E, sono estremamente orgoglioso che mi sia stato offerto. La storia Jaguar nelle corse è iconica e far parte di questo team in Formula E è una grande opportunità”, ha commentato Calado, alla presentazione della nuova monoposto, la I-Type 4.

Un progetto evoluto al retrotreno, all’insegna di un alleggerimento che ha interessato il motogeneratore, l’inverter, il cambio, fino alle sospensioni. Là dove il regolamento permette di intervenire, Jaguar ha sviluppato il powertrain per puntare a correre davanti nella Stagione 6 alle porte. Buoni sprazzi di competitività per Jaguar lo scorso campionato, specie con Evans, vincitore a Roma. Dal 2019-2020 ci si attende una maggior costanza di risultato al vertice.

“Sebbene le corse elettriche siano nuove per me, confido nella mia esperienza in monoposto per conquistare grandi risultati con il team. Le aspettative sono elevate e non vedo l’ora di correre a novembra a Diriyah”, ha aggiunto Calado.

L’impegno in GTE Pro con Ferrari AF Corse resta confermato.