Zitto zitto, Daniil Kvyat ha coperto ben 102 giri a Misano lo scorso venerdi 8 novembre al volante di una Toro Rosso F1. Kvyat era alla guida di una monoposto 2011 (i test sono permessi entro certi limiti per regolamento con auto vecchie di almeno due anni) e ha percorso quindi oltre 350 km raggiungendo così il chilometraggio minimo per ottenere la superlicenza F1 e poter guidare una monoposto della massima formula in gara o in prove ufficiali. Tale urgenza era necessaria perché la Toro Rosso ha intenzione di far debuttare il 19enne russo, suo pilota del prossimo anno, già nei prossimi due Gp di Texas e Brasile. Kvyat guiderà la Toro Rosso di Vergne nelle prove libere di venerdi mattina ad Austin e quella di Ricciardo nel primo turno di libere a Interlagos in modo da prendere confidenza sia con le F1 che con le due piste extraeuropee dove sarà impegnato nel mondiale 2014 in qualità di pilota Toro Rosso. Ricordiamo che Kvyat quest'anno ha vinto il campionato Gp3, che si corre di contorno alle gare europee F1, e ha dominato l'ultima gara dell'Euro F3 (campionato vinto da Marciello) in cui ha gareggiato occasionalmente stabilendo pole position e vincendo una corsa.