Uno dei tanti capi tecnici della Mercedes, nella fattispecie quello con la vera qualifica di “direttore tecnico”, e cioé Bob Bell, ha lasciato la squadra della stella d’argento dov’era da tre anni per - come ha dichiarato il team - “inseguire nuove sfide professionali”. Visto che l’annuncio è arrivato ieri, poche ore dopo le dimissioni di Domenicali, molti hanno letto in queste dimissioni di Bell il primo indizio di un rinforzo dello staff tecnico di Maranello. Anche perché sembra che in passato lo stesso Domenicali abbia avuto un contatto con Bell. Non bisogna nemmeno dimenticare che il tecnico ex Mercedes era parte integrante dello staff tecnico di Alonso alla Renault F1 negli anni in cui Fernando con la squadra F1 guidata da Briatore ha vinto due titoli mondiali. Bell però è andato via da Mercedes perché il suo ruolo era ridondante: aveva sopra di lui sia Aldo Costa, direttore dell’ingegneria, che Paddy Lowe, n.1 dello staff tecnico arrivato a inizio anno dalla McLaren. Quindi c’era una chiara incompatibilità di presenze per cui Bell, messo nell’angolo, ha preferito lasciare la squadra di Brackley tanto che Paddy Lowe ha già dichiarato che non verrà sostituito ma assorbirà lui le competenze di Bell. Quindi Bell come rinforzo della Ferrari o per rimpiazzare definitivamente Pat Fry (a cui però qualche tempo fa è stato rinnovato il contratto)? Potrebbe anche non essere così. Perché voci in Inghilterra danno invece Bell come futuro direttore tecnico della McLaren-Honda nel 2015. I giapponesi avrebbero preteso un rinforzo dello staff tecnico visto che la Mercedes si è presa a inizio 2014 Paddy Lowe e così Dennis vorrebbe ricambiare alla Mercedes lo sgarbo portandogli via uno dei capi tecnici. Sembra questa una ipotesi molto più concreta di un eventuale passaggio in Ferrari il cui unico potenziale indizio è soltanto nella coincidenza degli annunci di dimissioni fra Domenicali e Bell. In ogni caso per via degli accordi di non concorrenza fra i team, ogni tecnico che va da una squadra all’altra deve lasciar passare sei mesi di intervallo prima di lavorare per la nuova squadra. Quindi Bell, Ferrari o McLaren che sia, non sarà operativo prima di ottobre/novembre.