Da quando lo scorso 6 aprile ha lasciato il circuito di Al Sakhir, in Bahrain, Stefano Domenicali ha rotto il silenzio solo in un comunicato stampa emesso pochi giorni dopo il suo addio alla Ferrari. L’ex dirigente della casa di Maranello è tornato a parlare ieri, in occasione della FIA Sport Conference che si sta tenendo questa settimana a Monaco. Tra le tante tematiche affrontate, non poteva mancare qualche domanda sul tema Formula Uno. «La stagione sta andando in modo non molto diverso da quanto immaginato – ha confermato Domenicalicome avevo già detto lo scorso anno è abbastanza evidente che le squadre che oggi possono vantare un buon vantaggio sono destinate a mantenerlo fino al termine del campionato. Mercedes ha fatto un ottimo lavoro e si manterrà questo vantaggio per un lungo tempo. Per gli avversari è difficile ridurre questo “gap” con l’attuale regolamento tecnico che congela buona parte della Power Unit. Personalmente spero che gli avversari riescano a recuperare terreno, lo dico perché andrebbe a vantaggio dello spettacolo». Domenicali non ha però fatto chiarezza sulle sue future intenzioni lavorative. «Dopo 23 anni di lavoro non-stop sto tirando un po’ il fiato. Per ora sto sfruttando il tempo libero per stare molto vicino alla famiglia, poi si vedrà». Roberto Chinchero