Dal nostro inviato a Suzuka (Giappone): Alberto Antonini Può essere una coincidenza. Oppure un indizio. Sta di fatto che in Giappone si è diffusa la voce che Riccardo Adami, ingegnere della Toro Rosso, si stia preparando a cambiare squadra. E a passare alla Ferrari. Non è una mossa di mercato qualsiasi. Perché Adami, che di recente si occupava d’altro, fino a poco tempo fa era al muretto come ingegnere di pista. E in quella veste, nel 2008, aveva lavorato con un certo Sebastian Vettel. Contribuendo a quella che a oggi rimane la prima e unica vittoria del team di Faenza, nel Gp Italia del 2008. È solo un’illazione pensare che la Ferrari voglia prendere con sé un uomo che ha esperienza di lavoro con Sebastian? O è una voce che rafforza quelle che danno il quattro volte campione del mondo molto vicino alla Ferrari? Ultimamente, Adami aveva abbandonato il suolo in pista e lavorava soprattutto a Bicester, nel simulatore della Red Bull Technologies. Lo stesso che usano i piloti della Red Bull. Qui, è probabile che abbia avuto occasione di incontrare ancora il suo ex-pilota. Che, chissà, fra poco potrebbe anche non essere più ex, ma con un’altra casacca.