Sebastian Vettel continua il suo processo di ambientazione in Ferrari. Dopo i circa 300 Km - un centinaio di giri - percorsi ieri a Fiorano con la F2012, oggi si è dedicato interamente al simulatore della fabbrica. Prove importanti per iniziare a definire l’ergonomia dell’abitacolo, i comandi sul volante, eccetera. Con lui c’è Riccardo Adami, ex Toro Rosso, che tornerà a essere il suo  ingegnere di pista in Ferrari (Andrea Stella andrà in McLaren con Alonso). Dopo il lavoro di oggi, domani, lunedì 1 dicembre, il nuovo pilota si incontrerà con il presidente del Cavallino, Sergio Marchionne, e il nuovo team principal Maurizio Arrivabene. Intanto, Vettel ha già impressionato per la meticolosità quasi maniacale del lavoro e la capacità di comunicazione con gli ingegneri. Comunicazione che il nuovo acquisto, per quanto possibile, si sforza di rendere in italiano, avendo imparato un po’ della nostra lingua quando era a Faenza nel 2007-2008. Italiano anche il menu di oggi al ristorante Montana: Seb ha voluto assaggiare i tortellini, ma si è comunque tenuto leggero. In tutto questo week end, ha alloggiato nella “casina” di Fiorano. Alberto Antonini