Rush finale a Milton Keynes! Nella sede Red Bull hanno utilizzato tutto il tempo a disposizione per definire i dettagli della monoposto che sarà in pista domenica prossima a Jerez. Quando il tempo per il montaggio era ormai giunto al limite, si è iniziato l’assemblaggio della vettura. In queste ore si lavora senza sosta per il completamento del primo esemplare della RB11, che una volta terminata sarà spedita in Spagna. "La monoposto non è ancora pronta", ha rivelato Christian Horner (nella foto con i due piloti Ricciardo e Kvyat durante un meeting sulla neve). Poi per motivare il ritardo ha detto: "Per il suo assemblaggio ci siamo dati il tempo minore mai concesso nella storia del team. Si lavora a pieno ritmo, per completare la lunga tabella di cose da fare entro domenica. Se riguardiamo al nostro primo test del 2014 non possiamo però che essere ottimisti…visto che lo scorso anno abbiamo percorso quattro giri in quattro giorni! Nulla a che vedere con questo inverno, nel quale abbiamo lavorato con obiettivi chiari e riscontri molto buoni arrivati dalla galleria del vento. Siamo molto contenti di quanto fatto finora, ho visto la squadra crescere ed evolversi in ogni suo aspetto, rispettando tutte le scadenze e gli obiettivi. Ma ora attendiamo i riscontri della pista». La Red Bull mostrerà la RB11 domenica mattina, poco prima del suo ingresso in pista nel turno di prove che sancirà l’inizio della stagione di Formula Uno 2015. Roberto Chinchero