Dopo Sergio Castellitto toccherà a Robert De Niro interpretare il Drake. L’attore americano sarà il protagonista di un film sulla vita di Enzo Ferrari,  con la regia probabilmente di Clint Eastwood e prodotto da Gianni Bozzacchi della Triworld. Un progetto diverso dalla serie in più puntate che vide Castellitto nel ruolo di Ferrari, sarà un prodotto globale:  «Per me è un onore e una gioia raccontare la vita di un uomo fuori del comune che rivoluzionò il mondo dell’automobile e attraversò periodi storici e sociali diversi », spiega De Niro a Il Messaggero. Un film che potrà contare su un budget importante, promette il produttore, che andrà a coprire il periodo tra il 1945 e gli anni Ottanta, dalla nascita della Rossa alla scomparsa di Ferrari nel 1988. La trama partirà da un libro, Ferrari 80, autobiografia scritta nel 1981 e non si limiterà al racconto delle vicende sportive, andando oltre, raccontando la vita privata e i dolori che colpirono Enzo Ferrari, come la scomparsa del figlio Dino. Resta da convincere Clint Eastwood, possibilista sulla direzione del film, ma con la subordinazione del sì alla lettura della sceneggiatura. La storia di colui che ha saputo creare il mito ha affascinato De Niro, che aggiunge: «E’ una storia basata sulla creatività, sul coraggio e destinata ad appassionare il pubblico di ogni Paese e ogni età». Nelle sale cinematografiche dovrebbe uscire nel corso del 2016, mentre le riprese saranno svolte prevalentemente in Italia. Fabiano Polimeni