da Suzuka (Giappone): Cesare Maria Manucci Con il sole e la pista finalmente asciutta, nella terza sessione di prove libere F1 a Suzuka, tornano i valori abituali, con le due Mercedes di Rosberg e Hamilton davanti a tutti. Il tedesco ottiene il tempo di 1’33”995 e precede il compagno di squadra con un margine di 0"297. Cambio di motore per Rosberg, che torna al propulsore utilizzato durante il Gp di Singapore, mentre Hamilton - che rispetto al compagno di squadra ha usato un propulsore in meno - dispone ancora della stessa power-unit utilizzata a Monza.Su una pista che necessita di molta potenza, a sorpresa la Red Bull tiene il passo dei primi, con Daniel Ricciardo al terzo posto con il tempo di 1’34”497. Tutti i piloti hanno ottenuto i loro tempi migliori con le gomme medie. Per la Ferrari una sessione di prove ancora esplorativa, per la pioggia di venerdì e per il fatto che le prove di ieri erano state affrontate con motori ormai “bolsi”, ampiamente utilizzati in precedenza. Con il propulsore da gara ma con gomme che non si sposano in maniera ottimale alle caratteristiche aerodinamiche della Ferrari, Kimi Raikkonen ha ottenuto il 6 tempo in 1’35”081, distanziato di 1”087 dal migliore crono di Rosberg. Solo in ottava posizione Sebastian Vettel, con il tempo di 1’35”222, che in totale ha percorso 16 giri. Numerosi i “lunghi” in curva di piloti che hanno scoperto la pista di Suzuka in condizioni di asciutto solo oggi, come Nasr, Rossi e Stevens, ma il pilota debuttante migliore su questa pista così insidiosa è stato Carlos Sainz, che ha ottenuto il 10° tempo. Max Verstappen invece, autore del 7° tempo, aveva già girato a Suzuka lo scorso anno durante le prove libere del venerdì. FP3mappa-suzuka