Se Vettel è deluso, Lewis Hamilton non se la passa meglio, anzi. Preventivamente penalizzato per la sostituzione del cambio alla sua W07 Hybrid, il campione in carica sarà costretto a partire dall'ultima posizione della griglia del GP di Cina. Se non direttamente dalla pit-lane. Hamilton, al pari del collega Rosberg, ha preferito non girare sotto la pioggia delle FP3 e iniziate le Q1 è stato tradito dalla propria monoposto a causa di un problema all'MGU-H ed è stato costretto a tornare ai box prima del termine della sessione. E lì è rimasto, dal momento che non era riuscito a mettere a segno nessun giro cronometrato. Rispetto alla scelta di non girare nelle libere3 (se fosse sceso in pista forse il problema sarebbe emerso in tempo) Hamilton commentava: «Non sapevano ci fosse un problema, non so se sarebbe successo prima. Ma è sfata sfortuna, sono cose che capitano». La cronaca delle qualifiche Un fine settimana decisamente iniziato col piede sbagliato per il britannico, che la prende con filosofia: «Non ho sensazioni, mi sarebbe piaciuto fare belle qualifiche e partire più avanti in griglia, ma eravamo già arrivati qui con il problema delle 5 posizioni da retrocedere per via del cambio sostituito. Intendo riprendermi e spero di non avere più problemi nel resto del week end». Parole pronunciate prima della scelta, obbligata, di dover sostituire la power unit della sua monoposto. E' ormai certo che Hamilton non partirà dunque dalla griglia ma direttamente dalla pit-lane. F.C.