Quarto in gara-1, terzo in gara-2. Barcellona, il Gran Premio di Spagna, per Antonio Fuoco ha riservato due buoni piazzamenti domenica scorsa. GP3, apertura del campionato. Oggi il pilota calabrese torna a girare al Montmelò, ma al volante della Ferrari SF16-H, rilevando Sebastian Vettel nella seconda giornata di test infra-campionato. Ferrari concentratasi sul comportamento della macchina in assetto da qualifica, ieri. Miglior tempo per Seb

Test che vedranno ancora Alfonso Celis continuare a girare con la Force India, mentre Pascal Wehrlein cambierà tuta, da Manor a Mercedes. Originariamente ci sarebbe dovuto essere Esteban Ocon sulla W07 Hybrid, dopo l'impegno di martedì con la Renault. In Mercedes, però, hanno deciso di chiamare martedì sera Wehrlein per testare nuovi componenti. Serviva un pilota più esperto ed ecco arrivare il tedesco.

Quanto ad Ocon, interessanti i riscontri avuti dal francese al termine di una giornata, quella di ieri, dedicata alla valutazione della nuova power unit Renault. La Red Bull vorrebbe uno sforzo per l'introduzione già a Monaco, anticipando i tempi sul programmato debutto in Canada. Le aspettative sono elevate: «E' davvero, davvero un buon motore... posso dirvi che sarà di certo più veloce. La differenza di sente, ho guidato solo un po' nelle libere 1 ma basta per accorgersene. Nei test non spingi al 100% ma in generale l'affidabilità è parsa buona, non abbiamo avuto problemi e completato 105 giri: è un buon debutto e inizio»

Renault che oggi vedrà Kevin Magnussen alla guida della RS16, mentre in Red Bull Ricciardo cede il volante a Verstappen. «Il passo avanti c'è, ora il prossomo sarà... l'ultimo per provare a prendere davvero la Mercedes. Ci stiamo avvicinando. Monaco sarà la nostra miglior opportunità, ne abbiamo avuta una buona lo scorso week end, ma in termini di pura velocità Monaco dovrebbe essere interessante. Sul motore, siamo piuttosto soddisfatti di come si comporta, è stato affidabile e tutto è andato liscio. A Monaco proveremo a portare le novità che potremo, se riusciremo ad avere il nuovo motore saremmo contentissimi, sarà comunque una questione di tempo adesso», il commento di Daniel.

Dalla Red Bull alla Williams, oggi Massa proseguirà il lavoro aerodinamico iniziato ieri da Lynn, con l'appariscente ala posteriore che ha catturato gli sguardi in pitlane. In casa McLaren-Honda si rivede Stoffel Vandoorne. I tecnici giapponesi hanno lavorato martedì alle mappature dedicate per Monaco, «un circuito cittadino ha delle curve molto lente che richiedono stabilità al motore ai bassi regimi, ci siamo concentrati sulla guidabilità e i diversi modi di funzionamento della power unit per massimizzare il potenziale», ha spiegato Satoshi Nakamura, ingegnere responsabile della ricerca e sviluppo Honda. Programma che proseguirà oggi. 

I test andranno in scena dalle 9:00 alle 18:00, con uno stop di un'ora tra le 13:00 e le 14:00.

I piloti impegnati nei test

Ferrari - Antonio Fuoco

Mercedes - Pascal Wehrlein

Red Bull - Max Verstappen

Williams - Felipe Massa

McLaren - Stoffel Vandoorne

Toro Rosso - Daniil Kvyat

Renault - Kevin Magnussen

Force India - Alfonso Celis

Haas - Esteban Gutierrez

Manor - Jordan King