Primo domenica, primo mercoledì. Non conta nulla il miglior tempo nell'ultima giornata di test a Barcellona, Max Verstappen però mette la Red Bull RB12 in cima alla tabella dei tempi, autore di 1'23"267 e con 118 giri all'attivo (in una classifica aggregata sarebbe secondo, dietro l'1'23"220 di Vettel ottenuto martedì). Un assaggio del nuovo motore Renault anche per lui, in attesa di capire se verranno accelerati i tempi per l'introduzione a Monaco o meno. Precede Vandoorne, 108 tornate su una McLaren che ha trovato migliorata rispetto all'ultima volta che la porto a punti, in Bahrain. 

«Direi che è migliorata in ogni area, c'è più carico che in Bahrain. Barcellona è una pista da alto carico e abbiamo introdotto degli aggiornamenti nello scorso week end. La macchina è piacevole da guidare, molto ben bilanciata, mi sento a mio agio», le poche parole del belga. 

Sterzi a parte: Un'evoluzione dai profili sconcertanti

Tanti i giovani piloti in azione oggi, tra cui un Pascal Wehrlein che salta sulla Mercedes all'ultimo minuto, sostituendo Ocon per provare nuove componenti e chiude in terza posizione, con 133 giri completati. Era anche la volta di Antonio Fuoco sulla Ferrari SF16-H. Reduce da un week end positivo in GP3, prima gara del campionato, il pilota della FDA ha lavorato a lungo esenza problemi, inanellando 118 passaggi. Il programma di giornata della Ferrari prevedeva un lavoro sulle mappature elettroniche, verifiche dell’ala posteriore e degli assetti, tutte operazioni completate al mattino, utilizzando unicamente gomme medie, mentre al pomeriggio ha coperto alcuni giri seguendo il programma condotto ieri da Vettel, su stint più corti. Il miglior giro lo marca in chiusura di giornata, un 1'24"720 alle spalle di Gutierrez.

Chi doveva guadagnare confidenza con la nuova macchina era Daniil Kvyat. Un problema al motore lo ha fermato in pista, tra curva 4 e curva 5, dopo 116 giri completati, a 45 minuti dal termine della sessione. Ad alzare la media d'età dei piloti in azione oggi ci ha pensato Felipe Massa, impegnato ancora con la specifica di ala posteriore vista ieri.

Classifica tempi Test F1 Barcellona - 2a giornata

1. Verstappen - 1'23"267 (118 giri) - Red Bull

2. Vandoorne - 1'24"06 (108 giri) - McLaren

3. Wehrlein - 1'24"145 (133 giri) - Mercedes

4. Gutierrez - 1'24"592 (105 giri) - Haas

5. Fuoco - 1'24"720 (118 giri) - Ferrari

6. Kvyat - 1'24"737 (116 giri) - Toro Rosso

7. Celis - 1'25"016 (103 giri) - Force India

8. Magnussen - 1'25"133 (122 giri) - Renault

9. Massa - 1'27"167 (94 giri) - Williams 

10. King - 1'27"615 (91 giri) - Manor