La convivenza Vettel-Leclerc sotto lo stesso tetto? Per ora siamo ancora alla fasi della luna di miele. Anche se nessuno dei due si tira indietro, anche se è ancora presto per fare considerazioni a lungo termine.

"La cosa principale sarà la collaborazione, dobbiamo essere squadra. Detto questo io voglio essere più veloce di Charles e Charles vuole essere più veloce di me". Sebastian Vettel spiega subito quale sarà l’atmosfera quest’anno nella Scuderia: "Non so rispondere quando finalmente riuscirò a vincere il primo Gp: so soltanto che mi sono preparato bene. Il team mi ha aiutato tanto in queste settimame. Tutti si stanno preparando al meglio".

Charles Leclerc racconta che cosa vuole dal suo 2019. "Il mio obiettivo 2019 è vincere il titolo: la speranza è quella di avere una monoposto competitiva fino alla fine della stagione", ha aggìunto ancora Seb che domenica sarà il primo a scendere in pista a Barcellona per il filming day che la Rossa svolgerà sul circuito di Montmelò prima dell’inizio della prima sessione di test collettivi. "La pressione? Non la sento, non serve metterla. Sono giovane e devo imparare. I risultati arriveranno. Non penso al campionato. Con Vettel ho un ottimo punto di riferimento, ma mi concentrerò su me stesso e dopo vedremo in pista", sottolinea Charles.

Chiosa il team principal Mattia Binotto: "Ribadisco che abbiamo a disposizione una coppia da sogno e per noi questa è una grande opportunità. Sebastian è la nostra prima guida, Charles deve imparare. Le nostre preferenze iniziali sono per Vettel. Ma non dobbiamo scordare che la nostra priorità assoluta è far vincere la Ferrari. E noi faremo del nostro meglio".

Martedì in edicola su Autosprint: inserto speciale con il poster della Ferrari SF90