È mancato davvero poco per riuscire a concretizzare la forte rimonta finale, ma giusto per 981 millesimi Lewis Hamilton si è dovuto accontentare di tagliare il traguardo di Spa al 2° posto con il DRS aperto. Chissà quanto (poco) sarebbe mancato al sorpasso su Leclerc, ma si sa che le gare finiscono appunto sotto la bandiera a scacchi, in un verso o nell'altro.

Lo stesso Lewis è però il primo ad essere soddisfatto della trasferta belga, dal punto di vista delle prestazioni: «È stato un weekend molto difficile per tutti gli appassionati di motorsport e oggi ho corso con Anthoine nei miei pensieri. Per il resto, è stato un po' "traballante" all'inizio ma poi ho avuto una solida qualifica e un'altrettanto solida gara oggi, per cui sono contento».

«Certo, il giorno della gara vorresti sempre vincereprosegue Hamilton – ma in ogni caso so di aver dato tutto quello che avevo. La Ferrari è stata molto forte oggi, per cui essere finiti così vicini significa che ci sono molti aspetti positivi da considerare. Congratulazioni a Charles, ha fatto un lavoro fantastico in tutto questo fine settimana».

Prospettive per il prossimo GP a Monza? Anche quella è una pista di grandi rettilinei… «In questi prossimi quattro giorni avremo tanto lavoro da fare, per cercare di raggiungere le prestazioni della Ferrari in questi rettilinei, ma se qualcuno può farlo è proprio questa squadra. Speriamo quindi di poter fare un'altra gara ravvicinata anche il prossimo fine settimana in Italia», conclude Hamilton.